TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il diabete di tipo 1 è associato a un aumentato rischio di malattie mentali nei pazienti e nelle famiglie

immagine:

Titolo:

(Da sinistra) Agnieszka Butwicka e Shengxin Liu. Foto: Gunilla Sonnebring.

Molte persone nella cura del diabete presumono che il diabete infantile influisca negativamente sulla salute mentale sia del paziente che dei membri della famiglia. Ma non pensiamo che la risposta sia così semplice. Il nostro studio suggerisce che potrebbe esserci anche una componente genetica dietro questo collegamento, dice Agnieszka Potoicaassistente di ricerca all’indirizzo Dipartimento di Epidemiologia Medica e Biostatistica al Karolinska Institutet e autore senior dello studio.

Quasi raddoppiato il rischio di depressione

In questo studio, i dati registrati da circa 3,5 milioni di persone nate in Svezia tra il 1973 e il 2007 sono stati confrontati con i loro genitori biologici, fratelli, fratelli e cugini di primo grado. A più di 20.000 persone è stato diagnosticato il diabete di tipo 1 durante l’infanzia.

Queste persone avevano, in media, quasi il doppio del rischio di depressione e circa 1,6 volte il rischio di ansia e problemi legati allo stress rispetto a quelli senza la malattia. I loro genitori e fratelli pieni erano a maggior rischio di ansia e problemi legati allo stress, anche se in misura minore, mentre i loro fratelli e cugini non avevano o avevano solo un rischio leggermente aumentato di problemi psicologici.

— Questi risultati sono di grande importanza clinica perché significano che il trattamento curativo e altri sforzi dovrebbero includere anche i familiari stretti, non solo i pazienti, afferma Agnieszka Potwika.

Bambini, genitori e fratelli pieni condividono i geni (circa il 50 percento) più della metà dei fratelli (circa il 25 percento) e dei cugini (meno del 12,5 percento). Dato che le connessioni erano più forti per padri, figli e fratelli, i risultati dello studio suggeriscono che i geni potrebbero essere un fattore che contribuisce alla malattia mentale nel diabete di tipo 1, secondo i ricercatori. Tuttavia, osservano che possono solo speculare sulla causa delle associazioni dato il disegno dello studio osservazionale.

READ  Progressi promettenti per un vaccino completo contro il virus corona

Sono necessari ulteriori studi per capire come i geni e l’ambiente contribuiscono alla malattia mentale nel diabete di tipo 1, dice Shengxin Liuuno studente di dottorato presso il Karolinska Institutet e corrispondente autore dello studio.

La ricerca è stata finanziata dal Consiglio svedese della ricerca, dall’Area di ricerca strategica delle neuroscienze (StratNeuro) presso il Karolinska Institutet, dal Fondo per il giubileo della regina Silvia, dal distretto di Stoccolma e dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell’Unione europea nell’ambito di una sovvenzione Marie Sklodowska-Curie . Alcuni autori dello studio hanno riferito di aver ricevuto finanziamenti e compensi da società private al di fuori dell’ambito della loro attività attuale. Uno degli autori lavora per Johnson & Johnson.

Editoria

Correlazioni e raggruppamento co-familiare del diabete di tipo 1 infantile con depressione, ansia e disturbi legati allo stress: uno studio di coorte basato sulla popolazione. Shengxin Liu, Marica Leone, Jonas F. Ludvigsson, Paul Lichtenstein, Brian D’Onofrio, Ann-Marie Svensson, Soffia Gudbjörnsdottir, Sarah E. Bergen, Henrik Larsson, Ralf Kuja-Halkola, Agnieszka Butwicka, Cura del diabetein linea 1 ago 2022, doi: 10.2337/dc21-1347.