TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il capo della Ferrari accoglie con favore il divieto di combattimento dell’UE – Auto Motor & Sports

John Elkon, CEO e presidente del consiglio di amministrazione della Ferrari, vede il passaggio al funzionamento a batteria come un’opportunità per il produttore.

Ferrari 296 PIL.

Quella Ferrari è identica La maggior parte delle persone sarà d’accordo con l’ululato V12 e V8. Tuttavia, il produttore ha scelto di passare a una trasmissione ibrida con il suo nuovo modello entry-level 296 GDP con motore V6 e nel 2025 sarà esposta la prima auto elettrica del marchio.

Non lo hai fatto per puro desiderio, il mese scorso la Commissione Europea ha proposto di vietare le nuove vendite di motori a combustione interna, che ora si applicano ai produttori più piccoli come la Ferrari. Ma tu non sei contrario, al contrario.

– Diamo il benvenuto alla legge, ha dichiarato lunedì il presidente del consiglio di amministrazione e amministratore delegato della Ferrari, John Elcon, durante un’assemblea degli azionisti. Reuters.

– Med Ha aggiunto che l’elettrificazione, l’elettronica e altre tecnologie consentono di creare prodotti ancora più unici e unici.

John Elkon è il nipote del fondatore della Fiat Giovanni “Gianni” Agnelli (1921-2003).

Un erede di John Elkon Per Agnelli, una famiglia industriale italiana, controlla la Ferrari e il nuovo grande gruppo Stellandis attraverso la sua società di investimento Exor. È anche presidente del consiglio di amministrazione di Stellandis, che ha annunciato il mese scorso che stava convertendo tutti i suoi 14 marchi automobilistici al funzionamento elettrico.

Dopo che l’amministratore delegato Louis Camille si è improvvisamente dimesso per motivi di salute, a dicembre ha assunto la carica di amministratore delegato della Ferrari.

Quindi Elgan è d’accordo La sedia è ora calda per Benedetto Vigna, CEO del produttore di chip STMicroelectronics, il 1 settembre.

READ  Dopo l'oro della City's League Cup, le opportunità per il titolo dei grandi club

Uno dei primi compiti di Vigna è stato quello di sviluppare nuove collaborazioni con altre aziende per la conversione all’energia elettrica. La Ferrari sta già lavorando con YASA Limited, un produttore britannico di motori elettrici, acquisito questa settimana dal Gruppo Daimler.

Durante il John Elkon Stakeholders Meeting, speriamo di trarre grandi benefici da partenariati e collaborazioni, sia all’interno della nostra attività che, soprattutto, al di fuori della nostra attività.

Come numeri Ciò che è stato presentato durante l’incontro è stato migliore del previsto. Nel secondo trimestre dell’anno, Ferrari ha aumentato il suo utile operativo (EBITDA – pre-interessi, imposte, ammortamenti e ricavi pre-sconto) a oltre 3,9 miliardi di corone svedesi – leggermente superiore ai 3,8 miliardi di corone svedesi previsti dagli analisti finanziari.

Tuttavia, la Ferrari non ha modificato le sue previsioni sugli utili, il che significa che potrebbe aspettarsi un secondo semestre difficile con persistenti problemi di distribuzione a causa della carenza di attuali chip per computer – VW, Daimler e BMW, nei giorni a venire.

Il mercato azionario ha reagito Il rapporto trimestrale è stato negativo e lunedì il valore delle azioni Ferrari è sceso del 3,45%.

La Ferrari assolutamente elettrica non suona stupida alle mie orecchie!

Rimani aggiornato con la newsletter!

Non perderti niente! Iscriviti alla nostra Newsletter.