TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il cancro al seno si diffonde più velocemente durante il sonno

Le metastasi del cancro al seno si formano in modo più efficiente quando dormiamo, nei campioni di sangue è stato riscontrato che il 78 percento di tutte le cellule tumorali metastatiche proviene da campioni prelevati durante il sonno.

Un nuovo studio è stato pubblicato in temperare la natura Mostra che le metastasi del cancro al seno si formano in modo più efficiente quando dormiamo.

In diversi momenti della giornata, i ricercatori hanno prelevato sangue da 30 pazienti con cancro al seno e modelli murini, come i topi Sono modificati e allevati per studiare varie malattie e Ha scoperto che il 78% di tutte le cellule tumorali circolanti, CTC, trovate nei campioni di sangue erano in campioni di pane prelevati durante il sonno.

Più possibilità di formazione del tumore

I ricercatori hanno anche scoperto che le cellule tumorali che si diffondono di notte tendevano ad avere una maggiore probabilità di formare metastasi. Le metastasi si formano quando la CTC si stacca dal tumore originale e viaggia verso nuovi siti nel corpo per formare nuovi tumori.

dice pdirigente di studio, Nicola AcetoProfessore di Oncologia Molecolare all’ETH di Zurigo, in uno comunicato stampa.

Si divide più velocemente di notte

Secondo i ricercatori, i CFC che circolano di notte tendono a dividersi più velocemente di quelli che circolano durante il giorno.

“La nostra ricerca mostra che la fuga delle cellule tumorali metastatiche dal tumore originale è controllata da ormoni come la melatonina, che determinano il nostro ritmo circadiano”, dice. Zoe Diamantopoulouautore principale dello studio e borsista post-dottorato all’ETH di Zurigo, nel comunicato stampa.

READ  Le tossine a lunga vita si accumulano nel feto

Il tempo degli esami del sangue influisce sui risultati

I ricercatori hanno anche scoperto che l’ora del giorno in cui vengono prelevati i campioni di sangue per la diagnosi può influenzare i risultati dell’oncologo. I ricercatori hanno erroneamente scoperto che questa differenza quotidiana esiste perché alcuni lavorano la sera tardi e altri la mattina presto. In questo modo, hanno scoperto che i campioni prelevati in diversi momenti della giornata contenevano diversi livelli di cellule tumorali circolanti.

“A nostro avviso, questi risultati potrebbero indicare la necessità che gli operatori sanitari registrino sistematicamente quando vengono eseguite le biopsie”, ha affermato Nicola Aseto in un comunicato stampa, aggiungendo che potrebbe aiutare a rendere i dati veramente comparabili.

Il prossimo passo dei ricercatori sarà vedere come i loro risultati possono essere incorporati nei trattamenti di controllo esistenti in modo che possano essere migliorati.

Sei interessato all’economia e alle scienze della vita? Ecco com’è facile ottenere i nostri servizi gratuiti servizio di notizie.

Leggi di più: Nuove conoscenze su come si diffonde il cancro al seno in fase iniziale [Dagens PS]