TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Il cambio di regolamento ha eliminato le espulsioni non necessarie” – Sport – svenska.yle.fi

I contrasti sono vietati nell’hockey femminile da oltre 30 anni. Ora il campionato svedese ha scelto di andare in una direzione diversa. I primi risultati mostrano che gli infortuni gravi potrebbero essere stati ridotti e il gioco è cambiato più velocemente.

Dall’inizio della stagione in corso, i contrasti sono consentiti nella Swedish Women’s Hockey League (SDHL). Si tratta di placcaggi di spigolo nella stessa direzione di marcia.

Yle gioco Ha affrontato la questione e ha contattato alcuni giocatori finlandesi dell’SDHL.

– In precedenza era consentito solo posizionare i cunei vicino al bordo, il cambio di regola ha eliminato le uscite non necessarie. Questo è positivo per l’hockey femminile, afferma Sara Sakkinen, capitano del club AIK di Solna.

titolo
Il capitano dell’AIK Sara Sakkinen ha affermato che il 60% della responsabilità di un contrasto ricade sul placcatore, mentre la responsabilità del ricevitore nella situazione è del 40%.

Immagine: Daniel Iverson

Il compagno di squadra Chana Walkama ritiene che il gioco non sia cambiato molto in pochi mesi: i giocatori devono ancora imparare a sfruttare il placcaggio.

– Finora, la linea di giudizio varia molto: cosa è permesso e cosa no. Dopotutto, credo che la linea sia più coerente di prima, afferma Ella Viitasuo all’HV71 di Jönköping.

L’attaccante del Luleh Noura Tullus ha notato che molti giocatori affrontano con entusiasmo all’inizio della stagione. Ora non pensava nemmeno alla domanda.

– Poiché le giocatrici sono di taglia diversa, le giocatrici più grandi potranno usare maggiormente i loro punti di forza con questa modifica alle regole. I livelli di coping possono essere utilizzati senza chiarezza e la loro scala, afferma Noora Tulus.

READ  Ministro degli Esteri italiano: non sono tollerate sfide e azioni unilaterali contro Cipro

Gli infortuni gravi sembrano essere diminuiti

Un argomento forte per consentire il contrasto è ridurre gli infortuni.

L’allenatore dell’AIK Karl Wendt ritiene che gli infortuni gravi ora siano meno comuni di prima, mentre il gioco è diventato migliore e più divertente.

Il ricercatore dell’Università di Dalarna, Michael Swaren, ha affermato che il numero di commozioni cerebrali è diminuito man mano che lo sport è diventato più fisico.

Sostieni metà degli allenatori del campionato finlandese

Attualmente, la Svezia è l’unico paese che consente il placcaggio nell’hockey femminile. A loro è anche vietato giocare nelle competizioni internazionali.

Nove allenatori su dieci del campionato finlandese hanno risposto alla domanda di Yle sui contrasti. Cinque allenatori hanno segnalato il contrasto, uno si è opposto e tre non hanno commentato la questione.

L’argomento è che il gioco sarà migliore e più veloce se i contrasti sono consentiti. La linea arbitrale può anche essere chiara.

L’allenatore, che ha votato contro, dice che le differenze di livello tra i giocatori sono troppo grandi adesso. Quelle abilità fisiche non sono abbastanza buone per affrontare.

Il Ringraziamento non è mai stato proibito

Il Ringraziamento era ancora consentito nel primo torneo EC femminile nel 1989, ma fu bandito prima del debutto in Coppa dei Campioni l’anno successivo.

Secondo di Jadkoika Dal 2021 in poi, le regole dell’hockey femminile differivano in precedenza da paese a paese. Prima del primo torneo WC nel 1990, la confederazione internazionale IIHF voleva standardizzare i regolamenti per migliorare la ricerca dell’hockey femminile per l’inclusione nei Giochi Olimpici.

Uno che è stato finalmente vinto a Nagano nel 1998.

READ  Il calcio può riparare rotto

Questo articolo è una traduzione modificata dell’articolo di Heiki Ali-Hokkah Taklaminen Joikikon Nayston Passerjasa di Rutsissa Salliti – Perezet Mergit Kujujan Wykuduksika Ovate Madats Sul sito web di Yle Urheilu.