TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il Brasile ha guidato il Venezuela colpito dal virus

I giocatori di Brasile e Venezuela hanno osservato un minuto di silenzio davanti agli spalti vuoti a Brasilia in memoria delle vittime del Covid-19. Quindi la nazione ospitante potrebbe giocare contro gli ospiti, anche se il pantano di gol è stato un grande vantaggio di gioco.

Certo, è arrivato 1-0 al 23′ con Marquinhos e il Brasile ha messo pressione sull’avversario debole. Ma dopo solo un’ora di gioco i padroni di casa possono rilassarsi un po’ e poi mettere Neymar ai rigori per 2-0 dopo aver sconfitto Danilo.

“Grazie Dio”

Pochi minuti prima della fine della partita, Gabriel Barbosa ha segnato il punteggio finale 3-0.

Grazie a Dio siamo riusciti a segnare nel primo tempo e lui ci ha aiutato. Subito dopo la partita, ha detto Marquinhos, sapevamo quanto sia importante segnare gol in partite come questa.

Più tardi, domenica ora locale, la Colombia ha battuto l’Ecuador 1-0 nello stesso girone, a seguito di un gol di Edwin Cardona poco prima della fine del primo tempo.

È stato un successo per il Venezuela iniziare nel torneo. Appena un giorno prima della prima, 13 persone della squadra, tra cui otto giocatori, sono risultate positive al coronavirus e la direzione della nazionale ha dovuto richiamare dozzine di riserve all’ultimo minuto. Sono rimasti solo tre giocatori nella formazione titolare della partita di qualificazione ai Mondiali della squadra contro l’Uruguay della scorsa settimana.

Anche Bolivia e Colombia sono state colpite da casi di virus, anche se non così tanti.

Modifiche illimitate

Le squadre che partecipano al torneo possono apportare un numero illimitato di modifiche alle proprie squadre se i giocatori sono infortunati e tutti i giocatori vengono testati ogni giorno.

READ  Andreas Grankvist: Sosterrà i bambini, indipendentemente dall'ora in cui giocano

Durante l’inverno, Australia e Qatar appositamente invitate sono uscite dal torneo, con le restanti 10 squadre che inizialmente si sono incontrate in due gruppi da cinque, quattro delle quali avanzano ai quarti di finale. Ma il fatto che il contagio avrebbe portato la CONMEBOL a cancellare del tutto il torneo non era rilevante.

“La CONMEBOL è consapevole della situazione che sta attraversando il continente alla luce della pandemia, ma siamo anche consapevoli di quanto sia importante il calcio in Sud America”, ha scritto la federazione in una nota.

“Il torneo in Brasile non è né capriccioso né estemporaneo, non è stato organizzato all’ultimo minuto, il che era impossibile. È il risultato di oltre un anno di intensa pianificazione”, è stato riferito, anche se è arrivata la notizia di un trasferimento in Brasile appena due settimane fa.

L’HD ha dato il via libera

Il torneo di calcio sudamericano avrebbe dovuto svolgersi in Colombia e Argentina l’anno scorso, ma è stato rinviato di un anno a causa della pandemia. Dopo le turbolenze in Colombia, il torneo si è svolto in Argentina a metà maggio.

Poco dopo, una nuova svolta è arrivata quando il torneo è stato spostato in Brasile dopo l’aumento della diffusione dell’infezione nel paese vicino. D’altra parte, il Brasile ha il secondo numero di morti più alto al mondo a causa dell’epidemia e il torneo non ha ottenuto il via libera fino a quando lo scorso fine settimana la Corte Suprema brasiliana ha dato il via libera per le partite.

Successivamente, venerdì sera, ora della Svezia, il Brasile incontrerà la quinta squadra del girone, il Perù. Nel Gruppo Due, Argentina e Cile, tra gli altri paesi, si incontreranno per tutta la notte fino a martedì.