TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gutenberg tornò alla prima battaglia, quindi risvegliò il gigante stuhr

Il gigante addormentato del calcio svedese si è svegliato. Potrebbe essere troppo presto per dirlo e un po’ troppo drammatico, ma se guardi il tavolo, è vero. Con tre vittorie consecutive e un altro impressionante 4-0 contro il Varberg, l’IFK Göteborg ha superato il Malmö in classifica e si è portato al quinto posto, a cinque punti dalla capolista BK Häcken.

La prima divisione in classifica, dopo 17 turni, era composta da due squadre di Göteborg e tre di Stoccolma, seguite a ruota dal Malmö.

Non devi ancora gridare ciao. C’è ancora molta strada da fare in questa stagione. L’importante è che sentiamo di avere progressi e che i tifosi abbiano speranza e che possiamo vedere che il club si sta lentamente muovendo verso la vetta, afferma l’allenatore Mikael Stahr.

Mikael Stahre ha assunto la guida dell’IFK a Göteborg La scorsa estate quando la squadra era 10° ea fine stagione era 8°. Gli ultimi anni sono stati incentrati sui rimpatriati e sui grandi nomi ultratrentenni. Tuttavia, le ultime partite che hanno sollevato la squadra sono state contrassegnate da un misto di routine e gioventù.

Ora abbiamo una squadra più coesa e più energia, credo. Abbiamo un buon mix di giocatori esperti e giovani nel mezzo.

Soprattutto, si trattava dell’aggiunta del 19enne Hussein Karnell e Yohan Bangspo alla formazione titolare.

immagine 1 da 2
Hussein Karnell, 19 anni, ha ottenuto una nuova posizione nel reparto.

Foto: Michael Eriksen/Bildeberan

immagine 2 da 2
Mikael Stahre ha descritto Johan Bangspo come un esemplare fisico di splendore.

Foto: Michael Eriksen/Bildeberan


– Hanno suonato parecchio anche durante la primavera. Sono due eccitanti giocatori autodidatti. Hussain è un ottimo giocatore e Yohan è un modello fisico che ha anche fiducia nella palla.

READ  Grande sforzo della polizia durante la prima di Dortmund: agli spettatori non è stato permesso di lasciare l'arena

Dopo diverse stagioni il big non ha avuto niente a che fare con il top, ora soffia un vento positivo attorno al Bluevet. Questo è sentito anche dal pubblico di casa. Il GP ha riportato la scorsa settimana che la folla media a Gamla Ullevi, 14.583, è la migliore dal 2007, quando il club ha vinto l’oro di Allsvenskan.

Il fatto che il club stia facendo così bene e che i tifosi lo stiano facendo va naturalmente d’accordo. Il fatto che la partita contro l’Hammarby sia andata sold out qualche giorno fa e che giocheremo davanti a tutte le tribune è molto positivo e dà più energia a tutti.

Terzo incontro di Hamrabi in programma Lunedì sarà un vero banco di prova per i cittadini di Göteborg. Le due squadre si sono incontrate solo cinque turni fa, poi la squadra di Stoccolma ha vinto 3-0.

All’epoca eravamo in buona forma, ma abbiamo giocato una partita scadente. Ora ci sono nuovi termini. Siamo a casa e i nostri tifosi sono dietro di noi. Ci sentiamo più avanti e abbiamo un sistema migliore in attacco. Ma come in tutte le partite di calcio, sarà tutta una questione di efficienza, dice Stahr.

Il miglior giocatore della squadra quest’anno è il volto noto del calcio svedese: Marcus Berg. In 15 partite, l’attaccante ha segnato nove gol e quattro assist. Ma il 35enne contribuisce in campo più di gol e assist.

Ha tutte le qualità che vorresti da un attaccante. Stahre dice di essere molto bravo nel gioco di posizionamento, ha un’ottima tecnica funzionale ed è molto intelligente.

Mikael Stahre ha assunto la guida della squadra nel giugno dello scorso anno.

Mikael Stahre ha assunto la guida della squadra nel giugno dello scorso anno.

Foto: Anders Bjurö / TT

Di recente, giovedì, il club ha completato un altro ritorno a casa, ma un po’ più piccolo. Pontus Dahlberg è tornato definitivamente al Belufit dopo la risoluzione del suo contratto con il club inglese Watford. Non è chiaro se sia effettivamente nel piano di gioco contro Hammarby.

– vedremo. Stahre dice che sarà comunque pronto per suonare presto.

Di recente, è anche diventato chiaro che Tobias Sana, che ha lasciato il club in circostanze notevoli, ha firmato con i rivali locali BK Häcken, che guida l’Allsvenskan.

Qual è la tua reazione spontanea alla notizia?

– È una classe chiusa. È del tutto naturale che voglia rimanere a Göteborg vicino alla sua famiglia, ovviamente, dice Mikael Stahry.