TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Google apre per AMD, Intel e ARM nella sala server

L’acquisto di server e altro hardware per uso locale non è necessariamente la soluzione migliore per molte aziende. Il costo spesso supera la necessità per coloro che necessitano solo periodicamente di una grande quantità di potenza di calcolo o forniscono servizi con carichi variabili. Qui giganti dei data center come Microsoft, Amazon e Google hanno trovato la loro nicchia in cui le macchine virtuali possono essere noleggiate man mano che vengono utilizzate.

Intel è stata a lungo la mente dei processori nel settore dei server, ma il successo di AMD dal lato dei consumatori Si estende anche ai data center con la famiglia Epyc.. Ora è chiaro che AMD sta premendo per ulteriori quote di mercato e sarà la forza dietro Google Nuovo gruppo con nuove macchine virtuali chiamate Tau.

Questa primavera, AMD ha rilasciato la terza generazione L’epica “Milano” con l’architettura Zen 3 sotto la copertura. Google intende sfruttare Tau, che secondo l’azienda offre il miglior rapporto prezzo-prestazioni nelle applicazioni scalabili. Questa funzione mette Google contro le alternative ARM e mostra che Tau è il 42% più semplice. Rispetto alla famosa famiglia “Cascade Lake” di Intel, Google è migliore dell’89% nel suo rapporto qualità-prezzo.

Tuttavia, l’uso di Epyc mostra che AMD è di nuovo in grave difficoltà In conversazione con Zdnet Sachin Gupta di Google spiega che questo può cambiare rapidamente. Al momento è in corso una chiara corsa nel settore dei processori e Google non sta chiudendo alcuna porta ad altri produttori.

Se in futuro la risposta è che abbiamo bisogno di un’istanza basata su Intel o ARM nella famiglia Tau, qualunque cosa funzioni meglio per la scalabilità dei nostri clienti, non vediamo l’ora di basarci su questo e di ottimizzare per le loro esigenze applicative. – Sachin Gupta, Google

Google è aperto sia ai processori ARM che x86, se ciò aiuta in termini di esigenze dei clienti. Gupta spiega anche che è stato tradizionalmente un ostacolo a dover cambiare le applicazioni tra i set di istruzioni, ma sono disposti a lavorare per la possibilità di istanze Intel e ARM nella famiglia Tau.

READ  Sony lancia il programma beta per gli aggiornamenti di PlayStation 5

Ulteriori informazioni sui dispositivi orientati al server: