TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli esami del sangue potrebbero ridurre il tempo necessario per diagnosticare nei giovani i sintomi della malattia infiammatoria intestinale (IBD) – Örebronyheter

Jonas Halvarsson, Professore di Gastroenterologia all'Università di Örebro.

Foto: Università di Örebro

Un semplice esame del sangue mostra se i problemi di stomaco nei bambini e negli adolescenti possono essere una malattia infiammatoria intestinale (IBD) o una malattia infiammatoria intestinale. Questo è il risultato di uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista Nature Communications.

– Un esame del sangue può completare le faccende spiacevoli della giornata e abbreviare significativamente il tempo fino alla diagnosi corretta, afferma Jonas Halvarsson, professore di gastroenterologia all'Università di Örebro che ha guidato la ricerca.

I ricercatori hanno esaminato bambini e giovani ricoverati all'ospedale accademico pediatrico di Uppsala perché sospettati di avere una malattia infiammatoria intestinale. La misurazione dei cosiddetti grassi nel sangue ha collegato due tipi specifici di grassi alla malattia infiammatoria intestinale (IBD). Il risultato è stato poi confermato in altri due gruppi di giovani con sospetta IBD, in Norvegia e nel Regno Unito.

La particolarità del nostro studio è che siamo riusciti a identificare due grassi specifici che indicano una malattia infiammatoria intestinale. E possiamo misurare la loro concentrazione nel sangue. Ciò consente all’assistenza sanitaria di sviluppare ulteriormente questo metodo in futuro e di utilizzarlo nella pratica, dice Jonas Halvarsson.

L’obiettivo ora è richiedere fondi in modo da poter compiere il passo successivo verso lo sviluppo di un kit concreto che possa essere testato clinicamente.

-Abbiamo iniziato dal punto di vista del paziente e siamo passati alla ricerca e all'assistenza sanitaria. Ora stiamo tornando dal paziente“, osserva Jonas Halvarsson.

L'incidenza della malattia infiammatoria intestinale (IBD) e delle malattie infiammatorie intestinali, come il morbo di Crohn e la colite ulcerosa, nei bambini e nei giovani adulti fino a 18 anni è aumentata e continua ad aumentare. In Svezia, si stima che circa 100.000 persone convivano con una qualche forma di malattia infiammatoria intestinale.

READ  Larsky "Bapsan" Wilhelmson ricoverato d'urgenza in ospedale: "Sconvolto"

– Spesso ci vuole molto tempo per fare la diagnosi corretta, per diversi motivi. Il primo è che i disturbi sono spesso aspecifici e possono derivare da molte malattie dello stomaco e dell'intestino. Esiste un esame delle feci, che è relativamente buono, ma il problema è che molti giovani lo trovano disgustoso. dice Jonas Halvarsson.

La spiacevole prova fa esitare alcuni giovani. Il sospetto di una malattia infiammatoria intestinale richiede anche un esame intestinale completo e una colonscopia.

– Molti pazienti si vergognano di sottoporsi ad una colonscopia. Inoltre le liste di attesa sono lunghe. La mancanza di risorse rende ancora più importante selezionare coloro che effettivamente necessitano di essere sottoposti a screening per evitare di rischiare interventi inutili. dice Jonas Halvarsson.

Quindi c'è una buona ragione per trovare un test più semplice, come un esame del sangue, per monitorare le IBD.

….

Tulija Hutilainen e Samira Salihović sono altre due ricercatrici di Örebro che hanno partecipato allo studio, ora pubblicato sulla rivista Nature Communications. Tuulija Huutilainen è professoressa di chimica, specializzata in metabolomica, che identifica, tra le altre cose, i biomarcatori delle malattie. Samira Salihović è assistente alla cattedra di chimica e si occupa tra l'altro di ricerca nel campo del metabolismo.

I grassi sono un ampio gruppo di composti organici che non si dissolvono in acqua. I grassi svolgono un ruolo importante nel corpo e nelle cellule, come immagazzinare energia, costruire le membrane cellulari e come messaggeri chimici.

Salute | Örebro
Örebro Notizie

Fonte: Università di Örebro