TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Giornata triste per la sfidante australiana agli Open d'Italia

Giornata triste per la sfidante australiana agli Open d'Italia

Chris O'Connell è stato costretto al ritiro a causa di un infortunio durante una battaglia in tarda serata agli Open d'Italia, mettendo la carta stagnola in una giornata infelice per lo sfidante australiano al Foro Italico.

O'Connell aveva combattuto una feroce battaglia sui campi in terra battuta con Roberto Carballes Baena, dopo aver impiegato 80 minuti per risolvere il primo set nel tie-break, ma ha faticato nel secondo set e si è ritirato quando il punteggio è finito 6-7 (7-9). . 5-0 sotto.

Un giovedì miserabile si è concluso dopo che Alexei Popyrin e Rinki Hijikata sono stati entrambi eliminati dalla competizione maschile mentre anche l'unica partecipante femminile australiana, Daria Saville, è stata sconfitta in due set.

Per un po', O'Connell sembrava che avrebbe invertito la tendenza nella partita finale sul campo quattro quando ha tentato di programmare una partita del secondo turno di una squadra tutta di Sydney contro il numero 1 australiano Alex de Minaur sabato.

Di fronte al potente specialista spagnolo sulla terra battuta Roberto Caballes Baena, O'Connell era emozionato quando ha preso la prima strofa dopo aver salvato un set point nel tie-break.

Ma ovviamente subito dopo sono iniziati i problemi, anche se è rimasto ancora un po' sorpreso quando, due ore dopo, ha dovuto ritirarsi. Non è chiaro se il ritiro fosse precauzionale, con l’Open di Francia del Roland Garros a sole due settimane di distanza.

In precedenza, Popyrin aveva continuato la sua carriera deludente, con la quarta sconfitta consecutiva sulla terra battuta, dopo la sconfitta per 6-3, 6-2 contro il nascente serbo Hamad Medjedovic, che lo scorso anno aveva alzato il titolo del torneo finale della stagione ATP. a Gedda.

READ  Presentazione della squadra: Årsta AIK HF F16

Il numero 42 del mondo Popyrin non ha vinto un set nell'ultimo mese dalla sua straordinaria corsa agli ottavi di finale al Masters di Monte Carlo quando ha battuto il miglior giocatore russo Andrey Rublev.

Il 21enne Mijedovic, al 121° posto nella classifica mondiale e destinato a entrare presto nella top 100, ha segnato 21 punti vincenti superando l'australiano, vincendo l'88% (21/24) dei punti sulla prima di servizio.

Come O'Connell, anche Hijikata ha trovato un ostacolo difficile contro il giocatore spagnolo sulla terra battuta Jaume Munar, perdendo 6-4 7-5, una sconfitta che ha visto 31 errori non forzati da parte dell'australiano numero 79 del mondo.

Nel tabellone principale femminile, Saville, che ha tracciato un solco familiare come unica australiana nel campo di 128 giocatori, ha perso nel turno di apertura 6-2 6-3 contro la danese Clara Tosson, che aveva già battuto l'Astra di Perth. Sharma nelle qualificazioni.