TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Giappone argento senza l'icona - La Russia ha vinto la medaglia d'oro

Giappone argento senza l’icona – La Russia ha vinto la medaglia d’oro

È stato uno dei più grandi ginnasti per oltre un decennio.

Ma a Tokyo, la star di casa Kohei Uchimura ha letteralmente perso la presa e ha invece visto una nuova generazione di ginnaste giapponesi continuare la sua eredità.

L’icona di 32 anni — che ha vinto due ori olimpici all-around e un oro a squadre, oltre a un totale di dieci ori ai Mondiali — non ha partecipato con la squadra a quattro alle qualificazioni di sabato e anche solo all’evento speciale.

Lì è caduto sul tappeto, certamente si è alzato e ha completato la sua serie positiva, ma ha perso l’opportunità di vincere la medaglia d’oro sul terreno di casa.

– Ha detto, ho passato il “picco” Tempi Giapponesi.

Posso solo accettarlo con calma.

Invece era Il suo connazionale di 19 anni Daiki Hashimoto che è stato il migliore nelle qualifiche ferroviarie quel giorno. L’erede era modesto:

“Se vinco l’oro, appenderò la medaglia al collo di Uchimura”, ha detto Hashimoto. Il New York Times.

– Perché è stato lui a vincere.

Stella caduta. Kohei Uchimura ha perso la presa nelle qualifiche sabato scorso e non vincerà una medaglia di ginnastica alle Olimpiadi.

Foto: Loic Vincennes/AFP

Ma ne prendiamo uno caso alla volta. La finale della staffetta olimpica non si deciderà fino al 3 agosto.

Lunedì si è trattato della finale della prestigiosa squadra e il Giappone si è rivelato una qualità, nonostante la mancanza di Uchimura.

– Forse non ne ho più bisogno, ha scherzato la grande star prima della finale a squadre e ha aggiunto sui suoi connazionali:

– E’ assolutamente incredibile. Questa è la loro prima Olimpiade e non ci sono parole per descrivere quanto siano incredibili.

Ora è sicuramente Niente cuccioli nella squadra giapponese di ginnastica artistica maschile.

Il Giappone appartiene alle grandi nazioni di questo sport e Hashimoto, Kazuma Kaya e Wataro Tanegawa erano tutti presenti quando la squadra ha vinto il bronzo alla Coppa del Mondo nel 2019. Il diciottenne Takeru Kitazono è rimasto impressionato alle Olimpiadi della Gioventù (2018) , ma lo spettacolo olimpico è un’altra cosa. .

Aggiungiamo le aspettative e la pressione in casa, ma la “nuova” squadra sembra aver conquistato il cuore dei giapponesi.

In una tribuna stampa piena di boschetti, i giornalisti giapponesi hanno seguito il minimo movimento mentre le stelle hanno preso il controllo di Ariachaln, e uno di loro ha stretto i pugni dopo un’ulteriore sterzata a terra – e dalla pista altrimenti vuota, i leader e i funzionari sono stati sentito applaudire.

Daiki Hashimoto sul ring alla finale a squadre di Erikhallen.

Daiki Hashimoto sul ring alla finale a squadre di Erikhallen.

Foto: Loic Vincennes/AFP

Il Giappone ha vinto la medaglia d’oro olimpica nel 2016 Ma ha dovuto guadagnare il bronzo nelle ultime due gare di Coppa del Mondo della squadra.

Ora sono al top dopo la loro prima sessione finale di squadra dopo un forte stile libero. Ma poi la Russia ha preso il comando e la Cina ha cambiato rotta.

prima del passato La rotazione, dove il Giappone ha gareggiato di fila, è arrivata terza dopo russi e cinesi. Quindi Daiki Hashimoto ha terminato l’intera finale per la patria, ha strappato gli applausi in campo e dietro i paradenti dei suoi compagni di squadra – e ha preso l’argento per il Giappone.

Tuttavia, non c’è stato nulla da fare per la Russia e il secondo classificato della Coppa del Mondo Nikita Nagornyg, che ha terminato la gara in modo indipendente. La Russia ha vinto l’oro con 262.500 punti, 0.103 punti davanti al Giappone. La Cina ha dovuto accontentarsi del bronzo.

Leggi di più:

Shaky Biles non si assomigliano, ma sono in cima alla classifica generale

L’ultima riserva di Adlerteg dopo una serie positiva: “Ho fatto tutto il possibile”

READ  "Zlatan e Jan lo risolvono"