TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Eric Sahlin coltiva vino a Porlenge quando la crisi climatica peggiora

Il birrificio di Eric Sahlin a Porlange diventerà un birrificio nel nord della Svezia. Un’impossibilità un decennio fa, ma un possibile cambiamento climatico oggi sta cambiando rapidamente le condizioni per la società e le imprese.

Poco prima di raggiungere l’autostrada 70 L’opera in ferro di SSAM, il più grande datore di lavoro della città a Borlänge, si trova a DomNorvet, una delle più grandi escursioni della città.

Con un grande allevamento di struzzi e birrifici artigianali consolidati, Sahlins ora investe anche come enologo commerciale nel nord della Svezia. Il cambiamento climatico è qualcosa che è possibile quando si spostano le zone di coltivazione.

Il birraio Eric Sahlin è un vero appassionato di bevande. Già produce e vende birra artigianale, bibite, tonica, sidro, vino di muggine, vodka, gin…

“Si è rivelato essere un piccolo laboratorio di liquori, ora il vino è tutto ciò che resta”, ridiamo, mentre siamo nel piccolo laboratorio e annusiamo le essenze.

“Il mio fornitore di bottiglie in Danimarca è stato riparato, quindi sono dovuto venire un’ora a nord di Copenaghen per una ‘vacanza di lavoro’ a Tyrrhag, che ha la più grande fabbrica di vino in Danimarca dal 2008.

La visita in Danimarca ha fornito entrambe le cose Sapore in eccesso e sanguinamento.

“Se Dance lo sapesse, potremmo coltivare vino anche qui, ho pensato.”

Ora siamo nel fertile Tunaslätten di fronte a un campo di erba e grano, ma ora stiamo diluendo le viti in lunghi filari sul fiume Tunaån vuoto nel fiume Dalälven.

Eric Sahlin ha investito in molte varietà di uva, una delle quali è l’uva lettone a meno 40 gradi e la Solaris, che è l’uva più diffusa in Svezia.

READ  PL ha fatto un'offerta per la società Locadelli

“Ho piantato il rondò, che è un’uva rossa qui all’estremo nord. Ma vedremo, dovranno farsi strada attraverso”, dice felice e senza troppe preoccupazioni.

I vitigni appena lavorati sono resistenti ai funghi e ad altre infezioni e sono resistenti al freddo, il che è una spiegazione importante per la coltivazione dell’uva verso nord.

Foto:Maria Hanson

Lo stesso giorno del giorno prima della visita Sahil’s Cultivation, l’IPCC delle Nazioni Unite per il clima, ha pubblicato il suo nuovo rapporto di avvertimento, che afferma che il cambiamento climatico sta accelerando.

Secondo il rapporto dell’IPCC, ciò significa che in molte parti del mondo le temperature aumenteranno per più anni di quanto i raccolti possano sopportare.

“È decisamente vergognoso, ma va bene in questo caso particolare con il vino svedese.

I principali produttori di vino hanno già investito molto nel Regno Unito e in Danimarca, così come molte case di champagne francesi. La produzione vinicola britannica è quadruplicata negli ultimi 20 anni. Nel continente nordamericano, lo sviluppo è simile, con il Canada che negli ultimi anni è diventato un promettente paese vinicolo.

La Sicilia ha una temperatura media Secondo i ricercatori italiani è aumentato di 1 grado negli ultimi 30 anni. Negli ex vigneti dell’ex isola italiana ora prosperano burro, banane e mango.

Ricercatori in Canada stimano che con l’aumento della temperatura media della Terra di 2 gradi Celsius, molte regioni vinicole del mondo diventeranno inutilizzabili per questo scopo.

I Sahlins saranno la fabbrica di vino commerciale nel nord della Svezia. Più a nord si coltiva l’uva, ma nelle serre, e secondo le regole dell’UE, la bevanda prodotta non può essere chiamata vino.

Tuttavia, potrebbe volerci del tempo prima che Talawin acquisti su Systempology. Eric Sahlin impiega almeno tre o quattro anni per raccogliere l’uva per la sua produzione di vino.