TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Engeldahl denuncia Häcken al collegio arbitrale

Il centrocampista della Svezia Philippa Engeldahl, 24 anni, ha lasciato il PK Haken questa settimana per giocare con il Manchester City in Inghilterra.

Segnala ora Aftonbladet Che Engeldahl ha informato il comitato arbitrale della Federcalcio svedese su Haken, perché ha sentito un trattamento ingiusto quando Haken ha negoziato con il City. Secondo il quotidiano, Häcken voleva prima tenere il giocatore, ma alla fine ha scelto di vendere, quando il City ha fatto un’offerta alta. Engeldahl pensa che la comunicazione prima di questa mossa fosse scarsa.

– C’è stato molto interesse sin dalle Olimpiadi. Ora è tangibile l’ultima volta e non pensavo che sarebbe andato al porto perché Häcken non è stato d’aiuto, dice il giocatore ad Aftonbladet e continua:

Questa è comunicazione. Il consiglio di amministrazione o coloro che si attengono a queste questioni non mi hanno parlato ma le hanno trattenute (interesse del Manchester City).

Engeldahl dice ad Aftonbladet che è delusa da Hacken. Il club, dice, non le ha chiesto cosa vuole, e quindi non pensa che il club abbia pensato a lei. Inoltre non vuole commentare la relazione presentata al tribunale arbitrale, ma fa riferimento al suo agente.

L’agente Michael Kalback, a sua volta, ha detto ad Aftonbladet che “si tratta di un’interpretazione” del contratto del giocatore, che le due parti non hanno concordato. Tuttavia, non vuole commentare ciò che conta per la spiegazione, ma è dietro il rapporto.

A sua volta, il direttore sportivo di Haken, Martin Ericsson, ha dichiarato al giornale di ritenere che Hacken abbia agito correttamente in merito. Né vuole commentare l’interpretazione del contratto che Aftonbladet sostiene».articolo potenziale o commissione di trasferimento fissa.” Ericsson ritiene che sia triste che ci saranno conseguenze.