TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

È molto importante seguire una dieta adeguata per la malattia polmonare BPCO – Örebronyheter

Mikael Karlsson, ricercatore e nutrizionista presso l'ospedale Lindsberg.

Foto: Maria Andersson Engberg/distretto di Örebro.

L'aumento del metabolismo e lo scarso stato nutrizionale sono condizioni comuni se si soffre di broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO).

– Nel nostro progetto di ricerca, vogliamo studiare la composizione corporea, l'apporto energetico e l'assunzione di cibo tra le persone con BPCO, afferma Mikael Karlsson, ricercatore e nutrizionista presso l'ospedale Lindsberg.

Il progetto di ricerca è in corso presso il Medical Center e Mikael Karlsson è responsabile del primo studio. L'obiettivo è identificare i pazienti affetti da BPCO malnutriti e imparare come migliorare la terapia nutrizionale.

Tre domande al ricercatore

Cosa significa avere una broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO)?

La broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) è una delle principali malattie generali a livello mondiale. In Svezia l’aumento della malattia è più pronunciato tra le donne. L’infiammazione cronica, una caratteristica della BPCO, distrugge il tessuto polmonare e gli alveoli, noti anche come alveoli. La malattia si sviluppa per un lungo periodo di tempo e peggiora nei periodi di esacerbazione, quando i sintomi respiratori del paziente aumentano. L’aumento del lavoro respiratorio e l’infiammazione delle vie aeree possono portare a un dispendio energetico maggiore rispetto alle persone sane. Ma l’infiammazione cronica è anche associata a una diminuzione della massa muscolare e della funzione fisica.

Come hai iniziato il progetto di ricerca?

Innanzitutto, dobbiamo studiare diversi modi per misurare la composizione corporea e studiare la relazione tra composizione corporea, consumo energetico, funzione fisica e abitudini alimentari. Abbiamo quindi scelto di utilizzare i dipendenti della contea di Örebro e i loro parenti come soggetti di controllo. Misuriamo la composizione corporea con due diverse misure di resistenza e dispendio energetico a riposo.

READ  Il professore sulle procedure prima di Natale: 'Forse non basta'

– Ai partecipanti alla ricerca viene quindi somministrato un questionario in cui devono rispondere a come sono apparse recentemente le loro abitudini alimentari. Molti collaboratori hanno pensato che fosse divertente e interessante poter partecipare e in questo modo acquisire anche conoscenze sulla propria composizione corporea e sull'apporto energetico, ma anche una visione approfondita dei metodi che stiamo iniziando a utilizzare clinicamente. Abbiamo ancora bisogno di più partecipanti, quindi c'è un'opportunità per partecipare, ma devi essere in grado di arrivare a Lindesberg poiché lì stiamo effettuando le misurazioni e devi essere a digiuno.

– Il Laboratorio del Metabolismo dell'Ospedale Lindsberg dispone di un ohmmetro fisso, ma abbiamo anche accesso a un ohmmetro portatile che viene utilizzato clinicamente nella clinica di dialisi. Vogliamo confrontare i metodi di misurazione per vedere se sono intercambiabili tra loro e se possiamo utilizzare l'impedenziometro portatile nell'assistenza domiciliare ma anche in ulteriori studi che coinvolgono persone con diagnosi di BPCO.

Come si presentano gli studi aggiuntivi?

– In una fase successiva, vogliamo provare a sviluppare un trattamento nutrizionale che sia il più adattato possibile all'individuo e che in questo modo contribuisca a consentire alle persone affette da BPCO di mantenere la massa muscolare e la funzione fisica e quindi anche la loro qualità di vita.

-Sappiamo che la perdita di peso è comune nella BPCO. Il concetto di malnutrizione è complesso e può essere definito in diversi modi. Essere sottopeso è un forte fattore prognostico e per le persone affette da BPCO, il limite per essere sottopeso è un BMI pari a 22. Il basso peso corporeo e il basso BMI sono fattori di rischio per un aumento della morbilità e della mortalità. Quasi un terzo dei pazienti con BPCO ha un indice di massa corporea inferiore a 22.

Come per il resto della popolazione, il sovrappeso e l’obesità rappresentano un problema crescente anche per le persone affette da BPCO. Tuttavia, va tenuto presente che la malnutrizione può coesistere con sovrappeso e obesità, e che anche una bassa percentuale di massa magra costituisce un fattore di rischio per un aumento della morbilità e della mortalità.

Salute | Contea di Örebro/Örebro
Örebro Notizie

READ  I ricercatori hanno mappato l'immunità intestinale dei bambini con IBD
Fonte: distretto della contea di Örebro