TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

È così che ieri sera lo Skellefteå AIK ha celebrato l'oro dell'SM

Aggiornato il 07.56 | Pubblicato il 36.07

SKELLEFTEÅ. Birra, sigari della vittoria e musica ad alto volume.

I festeggiamenti dei giocatori dello Skellefteå sono iniziati ieri sera con l'oro sul campo di casa.

– Saranno due settimane lunghe e bellissime, dice Oscar Nilsson.

La medaglia d'oro è stata la quarta in assoluto per lo Skellefteå AIK, ma la prima ad essere ottenuta sul ghiaccio di casa.

Dopo aver festeggiato davanti ai tifosi, le famiglie dei giocatori sono scese sul ghiaccio. Allo stesso modo, quasi tutti i Golden Heroes indossano occhiali da sole color oro.

– Non so perché. Forse sembra bello? “Semplicemente schiaffeggiateli”, ha detto Axel Sandin Bjelica, 19 anni.

“Solo gli dei lo sanno…”

La festa è poi continuata nel camerino, dove un grande refrigeratore per la birra è stato il fulcro dell'azione. E il difensore 33enne Oscar Nilsson si aspetta una notte insonne.

– Adesso ho molta sete e sono interessato a qualcosa che mi faccia ubriacare. Il piano è andare avanti il ​​più a lungo possibile. “Saranno due settimane lunghe e bellissime”, dice.

Chi è il migliore a festeggiare nella squadra?

– Måns Forsfjäll è il migliore alle feste. Allora verrò!

Axel Sandin Bjelica è d'accordo.

– È uno dei fratelli Forsfjall (Manz e Zeb). Dice che di solito offrono balli.

READ  Motorsport: Marcus Ericsson ha avuto un incidente nella 500 Miglia di Indianapolis – già alla prima curva

Molti menzionano Forsfjäll, perché allora?

Solo gli dei lo sanno…

Nel fumo si sente Elias Salomonsson.

Festeggia con i sigari della vittoria

I festeggiamenti dorati sono proseguiti con una festa privata all'interno della piazza fino alle prime ore della notte. Dopo l'una molti giocatori si sono premiati con sigari della vittoria davanti all'ingresso.

Naturalmente c'erano i caschi dorati, l'atmosfera era rilassata e si sono uniti a loro anche alcuni tifosi che, oltre all'hockey, volevano parlare con Pär Lindholm e Oscar Nilsson.

Elias Salomonson fa qualche boccata profonda del suo sigaro della Repubblica Dominicana fatto a mano davanti a un fotografo di Sportbladet prima che tutti tranne due si dirigano al caldo mentre la musica risuona di nuovo.

Bar Lindholm e Oscar Nilsson volevano rimanere sulla ringhiera – secondo le parole di un famoso produttore di birra – ed essere se stessi ancora per un po'.

– Stiamo arrivando. Divertiamoci!

Martedì alle 17.00 sul palco del “Guldtorget” davanti ai tifosi verranno festeggiati i Campioni d'Oro.