TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Due colossi italiani dell’energia | Posizione

Elettricità richiesta Indubbiamente il più grande driver del mercato energetico. L’intero sistema di alimentazione può essere suddiviso in produzione, trasmissione e distribuzione. Terna SpA ed Enel SpA operano all’interno di queste ultime due, il che le rende attività di grande rilevanza indipendentemente da qualsiasi tipo di fonte energetica futura.

எனல், che è uno dei maggiori fornitori di elettricità e gas al mondo, in precedenza era pienamente responsabile della fornitura di energia elettrica in Italia. Terna nasce alla fine degli anni ’90 in connessione con la liberalizzazione del settore elettrico europeo, ufficialmente separato da Enel nel 1999. Tuttavia, il governo italiano è grande in entrambe le società.

Anche se separati Enal è ancora un gigante dell’energia. Attualmente hanno circa 66.000 dipendenti e sono attivi in ​​più di 30 paesi. È stata la seconda azienda energetica al mondo in termini di fatturato nel 2018, con una capitalizzazione di mercato di oggi di 55 milioni di euro.

Come altre compagnie energetiche Enal è sotto forte pressione in primavera a causa dell’attuale crisi. Dall’inizio dell’anno, il titolo è sceso del 24%.

Nell’ultimo trimestre C’è stata una forte crescita del 73 per cento delle vendite rispetto all’anno precedente, a causa dell’aumento dei prezzi dell’energia a seguito dell’invasione russa. È opportuno notare che ciò ha comportato un aumento significativo dei margini di profitto, crescita che di solito non si verifica in un’azienda matura come Enel.

Confronta uomo Insieme ad altri distributori di energia come Fortum ed EDP (Energias de Portugal), l’azienda sembra essere sostenibile. Fortum è stata duramente colpita dalla crisi e l’EDP sembra essere significativamente più costoso sulla base delle cifre chiave riportate di seguito.

READ  Steven Zhang di Suning, giornalista italiano, ha deciso di continuare come presidente ad interim
எனல் (இது) Fortum (Fi) EDP ​​(Pt)
P/E 16.5 -5.2 31.1
Ev / vendita 0,5 0.1 2
Ev/Epida 12.3 -5.1 14

Terna Un operatore di rete di trasmissione che gestisce la più grande rete di trasmissione di energia indipendente d’Europa. La rete di trasmissione, detta anche rete principale, collega i paesi e consente l’importazione e l’esportazione di energia elettrica. L’energia elettrica viene trasportata dagli impianti di produzione alle reti locali, dove subentrano distributori di energia elettrica come Enel.

Nel suo progetto ‘Driving Energy’ Investiranno 10 10 miliardi per aggiornare le infrastrutture per facilitare il moderno approvvigionamento energetico in Europa.

Anche l’UE Ciò promuove la pianificazione energetica transfrontaliera. Tra gli obiettivi di stabilità che si sono posti c’è l’espansione del solare e dell’eolico, dopodiché è necessario il lavoro di Terna per realizzare quel cambiamento.

È in costruzione Oggi il rapporto tra Italia-Francia e Italia-Austria. Ma ci sono piani per espandere il potere in Svizzera e Slovenia.

A 10 miliardi L’euro in cui sta investendo Terna è soprattutto il costo maggiore (5,6 miliardi di euro) per lo sviluppo della rete di trasmissione. Inoltre, si prevede che saranno stanziati 2,6 miliardi di EUR per i costi pratici relativi alle infrastrutture e 1,3 miliardi di EUR saranno necessari per modificare le capacità tecniche del sistema.

Progetto È in funzione dal 2021 e il completamento è previsto nel 2025.

Gli altri due relativamente Backbone internazionali con dividendi, il rating di Terna sembra essere molto neutro. Si segnala inoltre che EDF (Electricité de France) e Duke Energy agiscono entrambe come distributori di energia elettrica (che si riferisce alla vendita di energia elettrica direttamente ai consumatori), mentre Terna agisce solo come operatore della rete di trasmissione.

READ  Il capitano della Nazionale dopo l'ultima occasione olimpica del Thala Jump: "Fidarsi di più"
Terna (it) FES (Fr) Duca (Stati Uniti)
P/E 18.9 6 22.1
Ev / vendita 12.8 0.2 5.7
Ev/Epida 9 0.8 13.6

Sia Terna che Enal Il tasso di crescita medio è solo del 3-4 percento all’anno, ma le aziende hanno pagato dividendi da tempo. Per l’intero anno, ENL ha fornito il 5,7% dei rendimenti diretti. Le sterne erano del 2,2%, ma si prevede che il tasso di dividendo aumenterà nei prossimi 3 anni.

Alle 22 Gli analisti che seguono Enal acquistano 18 francobolli. A Terna 7 analisti su 19 consigliano l’acquisto.