TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Dopo gli incendi, ti aspettano forti tuoni e grandine

Diversi giorni di seguito a luglio, la temperatura ha raggiunto oltre 30 gradi in Inghilterra e Galles, ed era di 34,9 gradi una domenica a Charleswood nel Surrey, secondo i rapporti. Guardiano. Luglio è stato il mese più secco dal 1935 in Inghilterra e in alcune parti del sud-est dell’Inghilterra è stato il mese più secco da quando sono iniziate le registrazioni.

Secondo l’EDC, l’osservatorio europeo sulla siccità, il 47% della regione dell’UE è in condizioni simili alla siccità e il 15% soffre di una grave carenza d’acqua.

Durante l’estate sono stati accesi incendi in Europa e i dati del sistema europeo di informazione sugli incendi boschivi, EFFIS, mostrano che il precedente record di come grandi aree sono state bruciate dal 2017 è stato battuto. 659.541 ettari di terreno bruciati in Europa, rispetto ai 420.913 ettari dello stesso periodo del 2017.

– La situazione di siccità e temperature estremamente elevate ha colpito tutta l’Europa quest’anno e la situazione generale nella regione è preoccupante, siamo ancora nel mezzo della stagione degli incendi, ha detto al Guardian Jesus San Miguel, coordinatore dell’EFFIS.

Rischio di inondazione

Allo stesso tempo, nei prossimi giorni sono previste grandine e pioggia sia nel Regno Unito che in Francia. Il Met Office britannico avverte di temporali e forti piogge, con rischio di allagamento.

Martedì, l’istituto meteorologico francese Météo France ha emesso avvisi arancioni per cinque province del paese. Le Parigine. Sono previsti temporali, pioggia e grandine.

READ  La famiglia di Gabi Pettito fa causa alla polizia per mezzo miliardo