TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Corona: un aumento significativo dei livelli di virus in due città svedesi

Corona: un aumento significativo dei livelli di virus in due città svedesi

La diffusione dell’infezione è in aumento in Svezia e ora arrivano segnali forti da due città.

La regione di Stoccolma ha recentemente annunciato che il numero di pazienti trattati con COVID-19 nella regione è aumentato del 24% in una sola settimana. Ma il virus ora non si sta diffondendo sempre di più nella capitale.

Il modo migliore per misurare

Il contenuto di coronavirus nelle acque reflue in Svezia è stato misurato per circa due anni e, poiché non esiste più alcun test significativo in Svezia, misurare il contenuto di virus nell’acqua potrebbe essere il metodo migliore al momento, riferisce Aftonbladet.

Questa sera il giornale ha pubblicato informazioni che indicano una forte diffusione del contagio rispetto a due città svedesi.

Kalmar e Uppsala

Kalmar: Il livello del virus è aumentato tre volte nell’ultima settimana.

Uppsala: la diffusione dell’infezione è 89 volte peggiore rispetto a un anno fa.

Secondo un microbiologo ambientale dell’Università svedese di agricoltura, l’elevata prevalenza di infezioni a Kalmar potrebbe avere qualcosa a che fare con il fatto che molte persone visitano Kalmar durante le loro vacanze.

Ecco come vengono effettuate le misurazioni

Il monitoraggio di SARS-CoV-2 nelle acque reflue può essere efficace per mappare la diffusione del Covid-19 e fungere anche da sistema di allerta precoce per futuri focolai, secondo il portale svedese dei dati per Covid-19 e la preparazione alla pandemia.

Il portale spiega come vengono condotti i sondaggi.

– Le indagini epidemiologiche sulle acque reflue possono essere utilizzate per studiare il virus SARS-CoV-2 nei campioni di feci di pazienti affetti da COVID-19.

READ  Trattamento di successo nei topi del cancro infantile acuto

Indica un’infezione nella popolazione

Il monitoraggio dei livelli virali di SARS CoV-2 nelle acque reflue delle comunità può fornire un’indicazione precoce della diffusione della malattia a livello di popolazione, chiamata epidemiologia delle acque reflue.

Le acque reflue sono costituite da acque reflue, acqua piovana e acqua di raffreddamento. L’acqua piovana proviene da abitazioni e proprietà, ad esempio cucine, servizi igienici e docce. Tuttavia, può includere anche l’acqua proveniente, ad esempio, dall’acqua piovana e dall’acqua di uso industriale. I campioni vengono prelevati regolarmente negli impianti di trattamento delle acque reflue, il che consente di confrontare la carica virale nel tempo.

– È stato precedentemente dimostrato che la quantità di virus SARS-CoV-2 nelle acque reflue può dare un’indicazione della maggiore prevalenza di infezione nella popolazione e anche che l’andamento di SARS-CoV-2 nelle acque reflue è correlato al numero di casi di COVID-19 e il numero di pazienti che necessitano di cure. Durante la pandemia di COVID-19, il monitoraggio del livello di SARS CoV-2 nelle acque reflue è diventato un modo più popolare per monitorare e prevedere la diffusione dell’infezione, ha affermato il portale sul suo sito web.

55 morti finora settimana 27

L’Agenzia per la sanità pubblica ha riferito che dall’inizio di giugno c’è stato un continuo aumento dei casi confermati di covid-19 a livello nazionale in Svezia.

Finora, sono stati segnalati 55 decessi confermati durante la settimana 27, entro 30 giorni dalla diagnosi di COVID-19.

Siamo in un periodo di crescente prevalenza di infezioni, quindi il numero di pazienti nel sistema sanitario con COVID-19 e il numero di decessi dovuti a COVID-19 è in aumento, afferma Anneli Karlander, capo dell’unità di salute pubblica dell’agenzia.

READ  Un ampio studio conferma gli effetti collaterali del vaccino Coronavina

La vaccinazione fornisce una buona protezione contro la morte

La variante omicron BA.5 è ancora dominante e considerata più contagiosa delle varianti precedenti. Può bypassare la vaccinazione e l’infezione precedente, ma finora non c’è nulla che indichi che produrrà un quadro patologico diverso con una malattia più grave.

– Sia la vaccinazione che l’infezione precedente forniscono un’ottima protezione contro malattie gravi e morte, anche nel caso di BA.5. La pandemia non è ancora finita e ti consigliamo di vaccinarti secondo le nostre raccomandazioni e di rimanere a casa se sei malato con sintomi che potrebbero essere covid-19, afferma Anneli Carlander.

Foto: Yu

Testo: Editori