TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Confermato – Al via MFF per la Birmania: “Crescere a Rosencard

A giugno, Fotbollskanalen è stato in grado di rivelare che il giocatore P17 del Malmo FF Roman Satron sta lasciando il club per le partite in Birmania italiana. Ora è ufficiale e lo stesso Satron conferma a Fotpolscanalon di aver firmato un contratto con Pharma.

Il sedicenne Jatron ha giocato 18 partite con la squadra B16 di Malmo nel 2020 e ha segnato 19 gol. Più di un gol a partita. Nel 2021, ha giocato in due partite con la squadra P17 e ha segnato un gol. Come giocatore, si definisce forte fisicamente e ha una mentalità vincente di cui si fida di molti che amano l’Italia nel suo nuovo paese d’origine.

Ora racconta come è stata la prima volta al nuovo club.

– Sono stato in Birmania per due settimane e ho continuato ad andarci. Eravamo in montagna al campo di addestramento e abbiamo guidato molto duramente. Ora sono tornato a casa perché mio zio si sta per sposare, ma dopo che tornerò, Satron continua a dire a Fotpolscanal:

– Era così buono. Sto bene in squadra, è un buon club, sta lavorando sodo per aggiungere giovani alla squadra di serie A. Riceverai molto aiuto anche per questo. Qui stanno già filmando tutti gli esercizi a livello giovanile e si stanno concentrando sui dettagli, e se vuoi, puoi ottenere feedback da quei film su cosa puoi fare meglio.

Qual è il piano del club per te?
– Inizierò con le squadre U17 e U18. Ho intenzione di iniziare da lì, entrare in tutto e poi costruire gradualmente. Se faccio bene, mi alzo presto, e questo è il mio obiettivo.

Dopo due settimane in Italia, Jadran è stupito di quali siano le differenze rispetto alla Svezia.

– L’umore penso sia molto diverso dalla Svezia. Sono molto interessati al calcio in Italia. Significa tutto. Quando sei in campo, si tratta di vita e morte. Anche fuori dal campo si respira calcio. Tutto è calcio, costantemente. Ma mi piace quella mentalità, si adatta al mio modo di giocare a football.

Jatran si reca in Birmania da solo senza famiglia. È dura, ma in una certa misura ha altri svedesi nella squadra, in una certa misura si ispira ad altri svedesi che hanno fatto lo stesso passo prima e hanno vinto.

– Mi trasferirò da solo, ma ho già due svedesi in squadra che sono qui da due mesi e hanno la mia stessa età. Quindi si sente bene. Ma se hai intenzione di andare all’estero a questa età, devi avere più fiducia in quello che sto facendo e devi avere la mentalità. Perché se non hai l’umore, non puoi farlo. Ci saranno giorni in cui perderai la tua famiglia, e allora è importante essere forti, aspettare e avere pazienza, dice Satron e continua:

– Sono rimasto molto colpito da Dejan (Kluchevsky, Juventus) e da quello che ha fatto. Ha lasciato la famiglia quando avevo la mia età e si è trasferito in Italia, poi si è trasferito nella squadra A della Birmania attraverso la squadra giovanile, e poi per rivendere – che è stata una grande ispirazione.

È questo il viaggio che pensi di dover fare da solo?
– Sì, credo di sì. Mi piacerebbe unirmi presto all’A-Team. Sapevo di poterlo fare.

Jatran è cresciuto a Rosenkard, un altro svedese, Sladen Ibrahimovic, da cui trae grande ispirazione.

– Vengo dalla stessa parte di Sloton. Abbiamo percorso lo stesso percorso. Slaton è un grande modello per me, sono cresciuto a Rosencard e veniamo entrambi dallo stesso ambiente. Quindi sono rimasto molto colpito da quello che ha fatto e mi motiva a seguire le sue orme. Voglio viaggiare come lui.

Ma allo stesso tempo, Satron sta procedendo passo dopo passo. L’obiettivo personale per la prossima stagione sembra diverso.

READ  Mourinho conferma - Roma in lite con il tifoso: "Reazione a qualche parolaccia"

A breve mi piacerebbe entrare nella Primavera (U18) e giocare tornei con loro. Poi ho l’opportunità di allenarmi con la squadra A.