TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Completato: pacchetto di supporto statunitense per l’industria dei semiconduttori

Ci è voluto più tempo del previsto, ma la scorsa settimana sia il Senato che la Camera dei Rappresentanti hanno approvato un importante pacchetto di sostegno per l’industria dei semiconduttori statunitense. Rimane solo la firma del presidente Biden prima dell’esborso dei 52,7 miliardi di dollari.

Formalmente, l’accordo prende il nome di “Chips and Science Act del 2022” e darà impulso all’industria dei semiconduttori statunitense nei prossimi cinque anni.

L’importo è di $ 52,7 miliardi, di cui $ 39 miliardi sono destinati alla produzione di semiconduttori e alla produzione di apparecchiature per semiconduttori, con $ 11 miliardi destinati a programmi di sviluppo federali.

Oltre al denaro pulito, il pacchetto include un’agevolazione fiscale del 25% per le aziende che costruiscono fabbriche di semiconduttori e le aziende che hanno fabbriche che producono apparecchiature per semiconduttori negli Stati Uniti.

Ciò dovrebbe andare a vantaggio di aziende come Intel, TI e Micron che producono negli Stati Uniti.

Una condizione secondaria è che i destinatari non siano autorizzati a costruire fabbriche per processi inferiori a 28 nm in Cina e in alcuni paesi nell’elenco delle sanzioni statunitensi. Ciò mette sotto pressione TSMC, che costruirà una fabbrica per 5 nm negli Stati Uniti, ma che produce anche in Cina.

READ  John Gradwall si reca sul Lago di Como, dove si riuniscono le celebrità