TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Chiama la risposta di Halfverson alla critica di Devon Kershaw

VAL DI FIEMME / Stoccolma. Devon Kershaw, la medaglia d’oro della Coppa del Mondo, ha chiamato il gioco di sci maschile svedese il “Seven Hells Disaster”.

Ora Calle Halfvarsson attacca di nuovo le critiche.

– Non è così facile அவர், dice.

Mentre le donne svedesi sono sul palco da diverse stagioni di fila, lo sci maschile svedese è in profonda crisi. Ulteriore Chiama Hofverson Nel complesso criticato. Ma dopo aver fatto le sue due migliori gare degli ultimi anni, spera in una rottura di ghiaccio.

– Ho ricevuto molte notizie felici in questi giorni. È un po’ divertente, ora è il nuovo momento. Qualche anno fa, quando sei arrivato sesto e quinto, non hai ricevuto molte notizie… ma è gratificante avere così tante persone che ci tengono e ci credono. Anch’io ho fiducia in me stesso, ma ci vorrà molto tempo per sciogliermi… è stata un po’ dura, dice dopo essere arrivato al Wall de Feim italiano dove si deciderà il Tour de Sky.

“Nessuna spiegazione”

Domenica scorsa, Sportbladet ha riferito delle sue dure critiche agli uomini svedesi della medaglia d’oro canadese Devon Kershaw, definendolo un “disastro da sette inferni”. Kershaw chiede anche perché Hofverson non ha agito fino ad ora.

Quella recensione compra Kale.

– C’erano degli alberi perfetti, ma aveva ragione. Mi sono esibito al di sotto delle mie capacità in molte gare. Come mai? Non ho una buona spiegazione per questo. Forse era un po’ bloccato nella mente. Dice che la scorsa stagione era tutta una questione di sovrallenamento.

READ  È meglio concentrarsi sui trattamenti ECT | H.N.

“Non così semplice”

Ma Calle Halfvarsson non è d’accordo sul fatto che l’intera squadra maschile svedese sia un “sette disastro infernale”.

– Penso che si sbagliasse, che gli altri piloti stavano facendo schifo. Stabilirsi ai vertici dell’élite mondiale non è così facile. Posso pensare a lui come un po’ duro per la squadra. Abbiamo anche degli sciatori a casa nostra e sono molto simpatici, dice Hofverson.

Pubblicato: