TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Capisco perché piaceva a Jan Anderson”

La forte tendenza dell’IFK Norrköping è proseguita dopo la sconfitta per 0-2 contro l’IFK Gothenburg lunedì sera. Dopo la partita, molti giocatori della squadra locale si sono fermati davanti al tallone di Pechino, che ha espresso la propria frustrazione e ha mostrato il proprio sostegno.

Jonathan Levy è stato uno dei giocatori più delusi dopo il fischio finale, ma in zona mista il 26enne ha scelto di puntare il cappello all’avversario.

Capisco perché a Jan Anderson piaccia così tanto Gustav Svensson. Personalmente, trovo difficile vedere questi giocatori in TV e quanto siano importanti per la squadra. Qui te ne accorgi. Avrei potuto pensare di ricevere un calcio di punizione in un duello con lui, ma è dappertutto, dice Levy.

Gustav Svensson, anche lui commosso dallo studio di Discovery+, ha ricevuto un avvertimento alla fine della partita dopo diversi duelli duri.

– Ti senti come se fossi “sopra di lui ora”, ma riesce sempre a rimanere entro ciò che è legale. Funziona molto bene. Devo davvero elogiarlo, che giocatore è. Ho provato a dirglielo dopo la partita, anche se volevo colpirlo allo stesso tempo. Succede così, perché sei arrabbiato, continua Jonathan Levy.

– Ho sentito che spesso mi veniva incontro senza toccare la palla, ma tu sei sempre di parte. Per l’arbitro è difficile perché è sempre sulla linea, poco o meno, e per noi giocatori è dura. Ti senti come se dovessi fare una distanza extra attorno ad esso.

Ma non è stato Svensson a ricevere il premio come migliore in campo. Invece è andato al portiere di Blåvitt Warner Hahn, che ha parato in porta tutti e 10 i tiri di Norrköping. La parata più emozionante è arrivata con un tiro di Jonathan Levy nel secondo tempo. Poi i surinamesi hanno colpito una mano e sparato al 26enne per livellare la palla.

READ  Il vincitore svedese voleva - ha ricevuto 107 milioni

Era nelle nostre mani quando Buffon mi ha salvato improvvisamente la fine. Non capisco. L’ho detto a (Mikael) Stahr dopo la partita: “Non capisco dove l’hanno trovato”. Dannazione, cosa lo salva oggi. prendilo tutto.

Hai ancora un buon appuntamento?
– Sembrava che fosse 1-1, ma non lo era. Mi sentivo come se avessi fatto molto bene in questa situazione e mi fossi completamente concentrato sul colpire il bersaglio. Stavo per esultare, ma poi sono rimasto scioccato perché ce l’ha fatta.

Chi sono i migliori salvataggi di questa stagione?
– Molto possibile. Non mi piace lodare i portieri, lodo gli altri. No, salvataggio crudele. Devo dirlo, dice Jonathan Levy.