TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Bjorn Hellqvist rende omaggio a Calle Själin

Bjorn Hellqvist rende omaggio a Calle Själin

Dopo una recente sconfitta contro il Djurgården, il Leksand è arrivato al Växjö per finire la partita molto prima dell’intervallo. Ma è diventato subito pesante.

Alla fine i numeri sono stati scritti sul 4-1.

– In generale, non penso che stiamo giocando un brutto gioco, stiamo facendo errori stupidi che ci costano molto. Tutti i gol vengono in realtà da errori da parte nostra, devi dire. Non puoi sopportarlo, dice Bjorn Hellqvist.

Il terzo tempo ha tenuto vicino Lexand e anche Emil Heinemann è riuscito a segnare all’ultimo minuto.

– Sono contento che abbiamo fermato l’emorragia, o sì, non sanguina proprio perché non giochiamo male ma alla fine siamo comunque riusciti a segnare un gol. Mettilo a riposo, e ora finiamo la stagione autunnale e montiamo le gomme invernali. Ora è inverno dopo Natale, quindi stiamo caricando le batterie per quello. Per riassumere, siamo felici di essere terzi, o felici… ci siamo messi in una buona posizione di partenza per inseguire le due squadre davanti a noi.

“Vorrei che tu potessi raggiungere l’obiettivo”

Terminata la prima parte di stagione, il Leksand è terzo con 18 partite giocate e 34 punti.

Circa 2,0 punti in media.

– Il nostro obiettivo era uscire da questo gioco con 2.0 punti, non possiamo davvero farlo ma siamo così vicini… Dovremmo esserne contenti, ci sarebbe piaciuto farlo ma ci sarebbe voluto un punto oggi, dice Hellkvist.

Come riassumere quello che era?

– Ci siamo sviluppati bene, abbiamo giocato un buon portiere, fatto un buon gioco difensivo. Guardando le prime partite quando non eravamo in casa, c’è una grande differenza nel Leksand oggi, poi vediamo ancora oggi che stiamo creando buone occasioni ma non siamo riusciti a metterle lì, e a volte è nell’hockey . Questo può succedere se viene visto durante una partita, ma col tempo segneremo più di un gol in una partita di hockey come questa.

READ  Cinque spuntini: la partita principale tra il fulmine e gli isolani

Il prossimo round della SHL è il 18 novembre, ma prima si aspetta il campionato della nazionale.

Per la prima volta lo troviamo a Leksand, ma da Östersund.

È meritato Kali Sglin?

– Il suo inizio di stagione è stato fantastico, c’erano molti che non credevano quando si è seduto sugli spalti a Vasteras che avrebbe giocato in powerplay in SHL… Ora lo fa, gioca il suo primo terzino, è un top-back ed è bravo. Ora è stato selezionato in nazionale, quindi è stata una bella curva ma ha anche fatto un duro lavoro. Sono così felice per Kali e spero che colga questa opportunità per commercializzarsi ora.

Guarda altri momenti salienti di SHL