TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Asus mostra un ologramma senza occhiali sopra un laptop

Quando i produttori del mondo tecnologico si sono riuniti al CES un decennio fa, la maggioranza ha convenuto che il 3D per l’ambiente domestico fosse la prossima grande novità: un must per ogni TV e persino per il monitor del computer. Questa convinzione è stata rapidamente messa a tacere, ma quando Asus ora offre uno dei suoi laptop più lussuosi, rappresenta anche una rinascita per i display 3D.

Il computer in questione è il Proart Studiobook 16 3D OLED, dove metà delle cose interessanti sul dispositivo sono già state svelate nel nome. Si tratta di un laptop rivolto alle professioni creative, con un ampio schermo OLED da 16 pollici con risoluzione 16:10, con una risoluzione di 3200 x 2000 pixel e una frequenza di 120 Hz. Lo schermo è accompagnato dal peggiore dei processori Core i9-13980HK e dal top di fascia media Geforce RTX 4070 con 8 GB di memoria grafica. Sono disponibili anche fino a 8 TB di storage SSD oltre a 64 GB di memoria principale.

Accanto alle migliori specifiche, ovviamente la funzionalità 3D dello schermo è fin nei minimi dettagli, ed è una funzione che non richiede occhiali. In alternativa, la cosiddetta soluzione self-made visione spaziale, che utilizza il tracciamento oculare e livelli aggiuntivi davanti a un pannello OLED, per visualizzare immagini separate per ciascun occhio. Quando SweClockers dà un’occhiata più da vicino alla location di Las Vegas, funziona bene, ma fortunatamente è possibile trasformarsi in una normale esperienza 2D.

Sia le prestazioni che i componenti specifici dello schermo sono chiari segnali che il computer finisce sui gradini più alti della scala dei prezzi, ma il livello esatto del prezzo e il tempo di lancio sono sconosciuti al momento della scrittura.

READ  AMD sta cambiando lo schema di denominazione per i futuri processori mobili