TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

AMD “Dragon Range” con fino a 16 core Zen 4 per laptop

Come le precedenti edizioni del CES, quest’anno porta una serie di novità e questa volta ci sono più novità del solito per gli utenti di PC. Quest’anno, Three Dragons Intel, Nvidia e AMD hanno avuto un grande successo nei laptop, con nuovi processori e schede grafiche che assicurano una lunga serie di nuovi modelli di laptop dei principali produttori di PC.

L’Intel Core 13000 “Raptor Lake” e la Nvidia Geforce RTX 4000 “Ada Lovelace” sono ora seguite da AMD, che porta due nuove famiglie di processori sui laptop. Innanzitutto è il nome in codice “Dragon Range” che porta la serie desktop Ryzen 7000 in un formato portatile. Eredita così tutte le caratteristiche di “Raphael” e ben 16 core di architettura Zen 4 con 32 thread e 64 MB di cache L3.

I nuovi processori sono inclusi in Ryzen 7045serie ed è fornito in quattro design. In cima c’è il Ryzen 9 7945HX con 16 core e 32 thread fino a 5,4 GHz con un valore TDP di 55-75 W, seguito dal Ryzen 9 7845HX a 12 core con una frequenza fino a 5,2 GHz con un TDP dal basso c’è il processore Ryzen 7 7745HX a otto core fino a 5,1 GHz e Ryzen 5 7645HX a sei core fino a 5,0 GHz, entrambi condividono 32 MB di cache L3 e un TDP di 45-75 W.

Ciò che il quad ha in comune è che gli stessi core del processore sono prodotti a 5 nm da TSMC e questi sono collegati al circuito IO. Quest’ultimo è prodotto a 6 nm e fornisce un bus di memoria a 128 bit con supporto DDR5 con una frequenza di clock effettiva di 5200 MHz. La parte grafica con sole due unità di calcolo dell’architettura RDNA 2, destinata principalmente al rendering delle immagini sullo schermo, si trova anche in versione portatile quando una scheda grafica dedicata è in modalità sleep.

READ  AMD mostra i numeri delle prestazioni dell'RX 7900 XT nei giochi

Dragon Range è il desktop “Raphael” con una versione mobile, mentre “Phoenix” è una nuova bestia di AMD. Il circuito è prodotto con il processo a 4 nm più avanzato di TSMC e non lo è patata fritta– basato piuttosto che monolitico, quest’ultimo lo rende una soluzione più efficiente dal punto di vista energetico per prolungare la durata della batteria in un formato portatile.

Il nome in codice Phoenix è incluso in Ryzen 7040Thread e offre fino a 8 core e 16 thread, oltre a 32 MB di cache L3: il doppio dei 16 MB della serie Ryzen 6000 “Rembrandt”. In cima c’è il Ryzen 9 7940HS con otto core fino a 5,2 GHz, seguito dal Ryzen 7 7840HS fino a 5,1 GHz e dal Ryzen 5 7640HS a sei core fino a 5,0 GHz. Comune a tutti i valori di TDP da 35-54W.

Altre differenze nella serie Ryzen 7040 sono la memoria a doppio canale, che supporta DDR5 a 5600 MHz e la più efficiente LPDDR5X a 7500 MHz. La parte grafica arriva a 12 CU con clock a 3,0 GHz dall’ultima architettura RDNA 3, che dovrebbe essere sufficiente per giocare a 1080p con impostazioni inferiori.

La novità marginale ma comunque importante della serie Ryzen 7040 è che è la prima a utilizzare la tecnologia del produttore di FPGA Xilinx, che AMD ha acquisito nel 2022. AMD chiama la sua tecnologia XDNA AI Engine e, come rivela il nome, l’attenzione è rivolta all’intelligenza artificiale (AI ) e apprendimento Automatizzato (ML). Come un FPGA, questo è programmabile e dovrebbe poter essere utilizzato per scopi diversi, più efficiente dal punto di vista energetico rispetto a se le stesse attività fossero eseguite dalla parte CPU o GPU.

READ  Il processore aggiornato dell'Oppo Watch 2 può affrontare Apple e Samsung?

La durata della batteria è qualcosa con cui AMD ha avuto un grande successo, principalmente con la serie Ryzen 7040. Con questo, AMD promette un potenziale di “30+ ore” con un utilizzo leggero, che di solito dovrebbe essere preso con le pinze. Nonostante ciò, vale comunque la pena notare che ci sono molti laptop da gioco là fuori con la serie Ryzen 4000 in poi che possono offrire una lunga durata della batteria di circa 10 ore o più se utilizzati non di gioco.

Il fatto che i processori abbiano un intervallo TDP, chiamato anche TDP configurabile (cTDP), invece di un intervallo fisso, offre ai produttori di computer capacità estese durante lo sviluppo di nuovi modelli. La serie Ryzen 7045 di AMD si rivolge principalmente a laptop da gioco più grandi, più pesanti e con prestazioni più elevate, dove un soffitto più alto potrebbe essere utilizzato per design del corpo più spessi e viceversa. La serie AMD Ryzen 7040 è destinata a PC da gioco sottili, generalmente definiti come un design del telaio inferiore a 20 mm di spessore.

L’AMD Ryzen 7045 “Dragon Range” sarà il primo ad entrare in scena nei laptop da gioco, che dovrebbe essere disponibile al dettaglio a febbraio. Il più efficiente Ryzen 7040 “Phoenix” arriverà nei negozi un mese dopo, a marzo. Non è chiaro quanti diversi modelli di PC saranno disponibili nella Fase 1, ma per tutto l’anno AMD parla di più di 250 pezzi.

Mentre l’attuale focus di Phoenix è sui laptop da gioco, lo stesso circuito dovrebbe essere rilasciato in futuro con valori TDP da 15 a 28 W, per l’utilizzo in modelli sottili senza concentrarsi sul gaming. Quando questo dovrebbe accadere non è ancora noto.

READ  Intel: "I progressi AMD sono finiti"