TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

AIK in lotta per il titolo – devi fare i conti con il fantasma lontano: “Sarebbe spaventoso dire qualcos’altro”

L’AIK ha battuto l’Östersunds FK 3-0 in casa alla Friends Arena. Con tre round della stagione rimanenti, l’AIK è terzo e ancora in lotta per l’oro, anche se la situazione è difficile con tre punti dal Djurgårdens IF al secondo posto e quattro punti dal Malmö FF in testa alla classifica.

Nel frattempo, l’AIK ha due trasferte rimaste dopo la pausa della nazionale. Prima Varbergs Bois in trasferta e poi IF Elfsborg in trasferta prima che la stagione termini il 4 dicembre contro l’IK Sirius in casa alla Friends Arena.

L’AIK ha solo 12 punti in 13 trasferte quest’anno e di recente ha vinto una trasferta il 16 agosto contro l’IK Sirius a Uppsala. Pertanto, il programma di gioco non parla del vantaggio dell’AIK nella battaglia per l’oro.

L’allenatore dell’AIK Bartosz Grzelak sta ora suggerendo che potrebbe esserci qualche tipo di cambiamento per incontrare Varbergs Bois dopo la pausa della nazionale.

– vedremo. Se provi la stessa cosa e scendi ogni volta nel tubo, probabilmente sarai stupido se continui a seguire esattamente lo stesso percorso. Dobbiamo davvero lavorare in queste due settimane e trovare un modo per far sentire i giocatori al sicuro nella situazione. “Speriamo di poter trovare queste chiavi con i ragazzi e poi vedremo cosa ti è venuto in mente”, dice.

Anche Sebastian Larsson vuole approfittare della pausa prima delle prossime trasferte.

Continueremo a perfezionare le cose, ad esaminare le cose, a parlare delle cose e a trovare modi che pensiamo possano aiutarci. La prima tappa è stata molto brutta. Eravamo molto forti in casa ei punti sono peggiorati, ma fuori casa era molto avaro. Se abbiamo segnato il primo gol, abbiamo buone possibilità, ma se abbiamo subito il primo, è stata una salita in salita che non siamo riusciti a superare. Non ha senso cercare scuse, questi sono fatti puri. Ecco com’è. Ora abbiamo due settimane per lavorare sodo e dopo possiamo sperare che ci riuscirai.

READ  Gabriel Landskog potrebbe essere sacrificato dal Colorado

Cosa sai fare?
– È stato lo stesso di prima di questa settimana, anche se era una partita in casa. Devi analizzare. Non devi capire cosa fai di solito quando vinci e non perdi, ma piuttosto fare analisi attente e trovare un piano su come andare avanti. Quando parliamo di giochi, non è solo un gioco. È una serie e una serie di partite che non possono essere ignorate. Quindi forse puoi fare alcune analisi importanti per trovare le cose che in realtà hanno funzionato molto peggio in quel gioco e provare a risolverle.

Allo stesso tempo, Larson non vuole chiamare il problema lontano una barriera mentale.

– Non direi una barriera mentale, ma ovviamente c’è da qualche parte lì, perché sappiamo quanto siamo forti qui a casa. Dà una spinta mentale. Non puoi distogliere lo sguardo. Puoi chiudere gli occhi a qualsiasi partita qua e là e potrebbe essere una coincidenza, ma sarebbe intimidatorio alzarsi e dire qualcos’altro. Siamo ovviamente consapevoli delle nostre statistiche lontano da casa, ma dovremmo scegliere di vederle come una sfida piuttosto che nasconderci da loro. Vai partite non andare via, non possiamo ottenere partite qui invece. Dobbiamo affrontarlo e sta a noi fuori dal campo con gli allenatori e tutto il resto per trovare un modo per noi di avere più successo nelle ultime due trasferte, quindi vedremo se riusciremo.

Anche Larsson vuole giocare una partita alla volta e non concentrarsi troppo sulla medaglia d’oro in Svezia.

– Ci siamo seduti con il fatto che contiamo su altri risultati per salire in cima alla classifica. È una situazione da cui non dobbiamo nasconderci o mentire. La decisione spetta a noi. L’unica cosa che possiamo fare e di cui abbiamo parlato nel gruppo è chiudere il più possibile bene la stagione. Poi dai un’occhiata ai risultati dopo.

READ  Zlatan giocherà i Campionati Europei per la Svezia quest'estate

Continua:

Quello che non vuoi che accada è che non facciamo quello che abbiamo, se i risultati sono d’accordo con noi. L’obiettivo è mettere tutta l’attenzione su di noi ora e renderlo il migliore possibile. Poi vedremo fino a che punto andrai.