TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Abitudini che aumentano il rischio di morte prematura

Sentimenti negativi

La ricerca ha collegato l’uso degli smartphone tra gli studenti universitari alla scarsa qualità del sonno e a livelli più elevati di ansia e depressione. Il che può avere un impatto negativo anche sull’aspettativa di vita.

È normale sentirsi depressi a volte, ma essere infelici per anni alla fine può abbreviare la vita.

Forti emozioni negative innescano una reazione allo stress che causa ipertensione, frequenza cardiaca elevata e rilascio dell’ormone dello stress cortisolo. Non fa bene alla salute se accade troppo spesso.

Preoccuparsi della morte e preoccuparsi costantemente della morte di una persona può avere effetti sulla salute e può effettivamente portare a una morte prematura.

sonno

Dormire regolarmente meno di cinque ore a notte aumenta il rischio di morte, ma anche dormire troppo non va bene.

Dormire più di nove ore a notte aumenta il rischio di sviluppare diabete o malattie coronariche, che aumentano anche il rischio di morte prematura.

Stare troppo a casa non fa bene, stare troppo dentro non è salutare e aumenta il rischio di morte prematura.

Secondo l’Agenzia svedese per la protezione dell’ambiente, l’aria interna è in realtà più inquinata di quella esterna. La mancanza di luce solare interrompe anche il ritmo circadiano e può portare a una carenza di vitamina D.

Vita sociale ed economia

Una ricerca che ha esaminato 148 studi ha rilevato che le persone con relazioni sociali stabili avevano il 50% in meno di probabilità di morire prematuramente rispetto alle persone che non le avevano.

Ballare può allungare la vita, è un buon esercizio fisico ed è anche associato a una vita sociale sana.

Essere negligenti con il denaro può abbreviarti la vita, spenderli saggiamente fa bene alla tua salute, e essere negligente con esso può essere dannoso per il tuo cuore.

READ  Un segno di malattia spesso protegge dalla malattia -

È stato dimostrato che avere un fondo di emergenza e non vivere di mese in mese riduce il rischio di malattie cardiovascolari tra gli anziani.

Alcol

Il consumo eccessivo di alcol non è positivo e può aumentare il rischio di morte prematura, ma Microsoft ha scritto che il rischio di morte può essere aumentato non bevendo affatto alcol.

Ma questo non vale per tutti i tipi di alcol, bensì per il vino, che è ricco di antiossidanti, motivo per cui un bicchiere di vino ogni tanto può ridurre l'infiammazione.

Secondo Microsoft, il vino rosso può anche ridurre il rischio di morbo di Alzheimer, morbo di Parkinson, malattie cardiache e ipertensione.

Trascurare la salute orale è un’altra cosa che può influenzare la durata della vita. Se ti lavi i denti e usi il filo interdentale, ti libererai dei batteri che possono diffondersi nel tuo corpo.

Secondo uno studio l’uso del filo interdentale può aumentare l’aspettativa di vita di 6,4 anni.

Dieta

Si stima che mangiare carne rossa ogni giorno aumenti il ​​rischio di morte di circa il 13%. Lo stesso vale per la carne lavorata. D’altro canto, mangiare pollame riduce il rischio di morte prematura del 14%, mentre il pesce può ridurre il rischio di morte prematura del 7%.

Secondo uno studio, le persone che mangiano cibi solidi ogni giorno hanno un rischio di morte prematura inferiore del 14% rispetto a chi mangia cibi solidi solo una volta alla settimana.

Secondo l’American Heart Association, le persone che fanno colazione sono generalmente più sane di quelle che non lo fanno, in termini di una serie di biomarcatori, come i livelli di colesterolo, la salute cardiovascolare e la pressione sanguigna.

READ  Una migliore informazione sui farmaci può ridurre le degenze ospedaliere -

Tuttavia, il digiuno intermittente può essere utile e, secondo alcuni studi, può aumentare l’aspettativa di vita.

Altre cose potrebbero entrare in gioco

Microsoft ha scritto che tutte le cose che ho elencato sono solo correlazioni, tuttavia potrebbero ovviamente esserci altri fattori in gioco e ha affermato che le informazioni provengono dalle seguenti fonti:

Health Digest, CBS News, Fairwell Health, American Journal of Preventive Medicine, Science Alert, EPA, PLOS Medicine, Harvard Health e BMJ.

Leggi di più da News55: la nostra newsletter è gratuita: