TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

6,5 milioni per la ricerca sulle malattie reumatiche

6,5 milioni per la ricerca sulle malattie reumatiche

I progetti di ricerca indicano un’ampia gamma di interventi, oltre ai farmaci, necessari affinché i pazienti reumatologici possano vivere una buona qualità di vita. Gli interventi che possono aiutare i reumatismi, ad esempio, possono includere esercizio fisico, dieta, vaccinazioni, adiuvanti, riabilitazione e allenamento.

– Molti dei progetti di quest'anno esaminano nuovi sforzi promettenti e come massimizzare l'impatto degli sforzi esistenti nel miglior modo possibile. Un'altra novità è che gli studi incentrati sull'economia sanitaria ricevono finanziamenti per la ricerca, afferma Lotta Håkansson, presidente della Rheumatology Society.

Iniziato Horloglu
istituto Karolinska, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Reumatologia.
-Meccanismo cellulare della miosite autoimmune e sviluppo di un modello murino

Pence Reethi
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Reumatologia.
– Autoanticorpi e sviluppo dell'artrite reumatoide – Meccanismi molecolari e nuove opzioni terapeutiche

Carolyn Greenwall
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Reumatologia.
– Cellule B e autoanticorpi nelle malattie reumatiche – mappatura di interazioni complesse

Dionisis Nikolopoulos
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Reumatologia.
Medicina di precisione nel lupus eritematoso sistemico neuropsichiatrico (PreNeuroLup)

Elisabeth Svenungsson
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Reumatologia.
-Autoimmunità e malattie cardiovascolari nel LES, nell'APS e nella popolazione normale

Elisabetta Arkema
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Epidemiologia Clinica (KEP).
– Una valutazione completa dei rischi a lungo termine associati ai trattamenti per il lupus eritematoso sistemico in Svezia

Gustav Broz
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Epidemiologia Clinica (KEP).
– Artrite reumatoide, reddito da lavoro dipendente e assenza dal lavoro

Helena Erlandson Harris
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Reumatologia.
– Identificare le cause dell'artrite reumatoide nei bambini

READ  “Il teatro può aiutare a curare i pazienti”.

Helga Westerlind
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Epidemiologia Clinica (KEP).
– Apprendimento automatico per prevedere i risultati del trattamento nell'artrite reumatoide

Ingrid Lundberg
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Reumatologia.
– Meccanismi patologici ed effetti terapeutici nella polimiosite reumatica cronica e nella polimiosite

Ioannis Paroudis
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Reumatologia.
– Studi per migliorare l'uso della terapia biologica nonché il monitoraggio, i risultati del trattamento e la prognosi a lungo termine nel lupus eritematoso sistemico e nella nefrite da lupus.

Eva Gunnarsson
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Reumatologia.
– Biomarcatori nella vasculite associata a LES e ANCA con coinvolgimento renale. – Ulteriori studi

Giovanni Lamba
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Reumatologia.
Dolore persistente e affaticamento nonostante il trattamento antireumatico, un'indagine epidemiologica e meccanicistica nell'artrite reumatoide precoce.

Karen Helgren
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Epidemiologia Clinica (KEP).
– Gravidanza nelle donne con malattie infiammatorie delle articolazioni – In che modo l'attività della malattia e il suo trattamento influiscono su di essa e come sono colpiti i figli di queste donne

Karen Lowden
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Reumatologia.
– Biomarcatori e strumenti prognostici per prevedere il miglioramento clinico nella miosite

Karen Lundberg
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Reumatologia.
– Sull'origine e sulla funzione degli autoanticorpi nell'artrite reumatoide. – Studi su un possibile legame con i microbi

Karen Wadstrom
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Epidemiologia Clinica (KEP).
-Incidenza, fattori di rischio, mortalità e comorbilità della vasculite ANCA-associata in Svezia

Karen Shimin
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Reumatologia.
– Come sopravvivono le cellule T all'infiammazione? Mappatura metabolica delle cellule T infiltranti i tessuti nelle malattie reumatiche

READ  Il mal di gola è il sintomo più comune della variante corona infettiva

Caterina Chatzionesio
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Reumatologia.
Miglioramento del trattamento dell'artrite causata dall'immunoterapia antitumorale utilizzando inibitori del checkpoint: il primo studio clinico randomizzato

Lina Marcela Diaz Gallo Norlin
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Reumatologia.
– Una nuova prospettiva sul sottogruppo del lupus eritematoso sistemico integrando informazioni genetiche e cliniche

Marie Holmqvist
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Epidemiologia Clinica (KEP).
– Cancro in pazienti con malattie del sistema reumatico

Marie Wahren-Herlenius
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Reumatologia.
– Sindrome di Sjögren – studi clinici e immunologici

Secondo Johan Jacobson
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Reumatologia.
– Diagnosi precoce e trattamento precoce delle malattie reumatiche

Vivian Malmstrom
Karolinska Institutet, Dipartimento di Medicina, Solna, Dipartimento di Reumatologia.
– L'importanza dei linfociti nelle malattie reumatiche infiammatorie

Changrong Ge
Karolinska Institutet, Dipartimento di Biochimica Medica e Biofisica.
– Studi strutturali e funzionali di anticorpi anti-proteine ​​citrullinate nell'artrite reumatoide

Mike Aoun
Karolinska Institutet, Dipartimento di Biochimica Medica e Biofisica.
Esplorazione delle cellule B autoreattive e della regolazione redox: approfondimenti sulle malattie autoimmuni

Richard Holmdahl
Karolinska Institutet, Dipartimento di Biochimica Medica e Biofisica.
La regolazione ossidativa delle cellule B mediata da Ncf1 come passo chiave nello sviluppo dell'artrite reumatoide.

Laura Romero Castillo
Karolinska Institutet, Dipartimento di Biochimica Medica e Biofisica.
-Sviluppo di vaccini tollerogenici per l'artrite reumatoide: un nuovo approccio alla modulazione immunitaria e alla gestione della malattia

Johan Frostegaard
Karolinska Institutet, Istituto di medicina ambientale (IMM).
– Nuovi meccanismi immunitari nelle malattie reumatiche, in particolare nelle manifestazioni cardiovascolari.

Malin Regardt
Karolinska Institutet, Dipartimento di Neuroscienze, Scienze Infermieristiche e Società
– Migliorare la capacità di attività e la qualità della vita delle persone affette da miosite sistemica utilizzando un guanto che migliora la forza.

READ  Keytruda ha un ruolo più importante nel linfoma di Hodgkin

Malin Arenberg
Karolinska Institutet, Dipartimento di Odontoiatria.
Metabolismo del triptofano, microflora e comorbilità nel dolore muscolare a lungo termine.

Lars Alfredsson
Karolinska Institutet, Istituto di medicina ambientale (IMM)/Dipartimento di neuroscienze cliniche.
– L'importanza dei fattori legati allo stile di vita/ambiente di lavoro che influenzano l'insorgenza e il decorso dell'artrite reumatoide. – Studio dell'effetto dei fattori legati allo stile di vita/ambiente di lavoro sugli esiti del trattamento nell'assistenza sanitaria.

Anna Karen Horn
Karolinska Institutet, Dipartimento per la salute delle donne e dei bambini.
– Nuove conoscenze sulla sindrome iperinfiammatoria nei bambini, a seguito dell'infezione da SARS-CoV-2: MIS-C

Eva Kosik
Karolinska Institutet, Dipartimento di Neurologia Clinica.
– L'importanza degli anticorpi autoreattivi nel trattamento della fibromialgia