TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Verranno abbattuti 140 ciliegi: addio Stompy

Pubblicato il 31-03-2024 18.56

Il vecchio Stumpy Cherry Tree a Washington, DC è stato oggetto di innumerevoli fotografie. Ma chi vuole dare un’occhiata al fenomeno dei social media deve sbrigarsi.

Presto Stumpy e circa altri 140 ciliegi nel Tidal Basin Reservoir verranno abbattuti.

Stumpy, il cui nome può essere tradotto come Stumpy, è diventato una star dei social media durante l'anno pandemico 2020. Da allora, il ciliegio ha guadagnato un'enorme base di fan e decora qualsiasi cosa, dai maglioni ai calendari.

Quindi c'è stata una grande tristezza quando è arrivata la notizia che la fioritura di quest'anno sarebbe stata l'ultima per Stumpy e per quasi altri 140 ciliegi nel bacino della capitale americana.

L'area ha bisogno di essere rinnovata, poiché ora è inondata quotidianamente dal fiume Potomac a causa dell'innalzamento del livello del mare. A partire dall’inizio dell’estate inizieranno i lavori per sostituire la diga fatiscente attorno al bacino.

Benefici dei ciliegi

Le inondazioni non colpiscono solo i sentieri del parco della diga. L'acqua salmastra corrode anche molte radici dei ciliegi, danneggiandole. Secondo Mike Letest, portavoce del parco, il progetto di ricostruzione durerà tre anni e costerà l'equivalente di 1,4 miliardi di corone svedesi.

– Afferma che migliorerà davvero l'esperienza dei visitatori.

– Ma ne trarranno beneficio soprattutto i ciliegi, le cui radici attualmente vengono bagnate due volte al giorno.

Da riprodurre

Stumpy è ancora relativamente immobile dall'altra parte del Monumento a Washington. Ma molti altri ciliegi morirono a causa delle inondazioni. Letist ha sottolineato che non sarà possibile sostituirli finché i lavori di ricostruzione non saranno completati. Ma alla fine sul sito verranno piantati 277 nuovi ciliegi.

READ  Ecco la luce nell’oscurità economica

C'è anche un barlume di luce nel dolore per la sorte della celebrità locale Stumpy. I professionisti della cura degli alberi intendono creare copie dell'albero, alcune delle quali verranno eventualmente ripiantate nel bacino.

L'innalzamento del livello del mare non è l'unico fenomeno climatico che colpisce gli alberi di Washington, DC. L'aumento della temperatura negli ultimi anni fa sì che ogni anno che passa migliaia di ciliegi fioriscano prima.

Quest'anno i fiori sono sbocciati il ​​17 marzo, diversi giorni prima del previsto.