TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Una pubblicità per i carri armati prevedeva: “La Germania vuole il sostegno degli Stati Uniti”

Wendyck afferma che il lungo processo decisionale attorno a Leopard 2 è stato “pieno di dolore e sofferenza”.

Ufficialmente non è stato detto nulla su quanto è stato raggiunto, ma alle 13 di mercoledì Olaf Schultz dovrebbe annunciare una decisione. Secondo Der Spiegel, l’annuncio sarà che la Germania donerà i propri carri armati all’Ucraina e consentirà ad altri paesi di inviare il veicolo di fabbricazione tedesca.

– È probabile che sia correlato a un annuncio atteso dagli Stati Uniti nei prossimi giorni, afferma Christopher Wendyck.

“I carri armati sono un’arma più offensiva”

Nel caso degli Stati Uniti, si tratta di inviare il carro armato M1 Abrams in Ucraina. Secondo l’agenzia di stampa AP, tra l’altro, il processo relativo alla M1 Abrams è lungo. Qualsiasi decisione, se presa, sarebbe benvenuta in Germania.

Senti che sarai in una posizione molto debole nei confronti della Russia e vorresti ottenere questo sostegno dagli Stati Uniti.

In passato, ad esempio, i paesi dell’Europa occidentale inviavano supporto militare sotto forma di raffiche corazzate. Tali spedizioni non sono sensibili, afferma Jonilla Herrolf, ricercatrice associata presso il Foreign Policy Institute.

– Soprattutto quando si tratta di carri armati, sono un’arma più offensiva di quella precedentemente inviata in Ucraina, dici.

Più sensibile alla Germania

Per la Germania è più sensibile, sia per la dipendenza del Paese dal gas russo, sia per ragioni storiche.

La Germania è un paese che si sente più a rischio di altri paesi, a causa della seconda guerra mondiale.

Gunilla Herrolf ritiene che per tenere sotto controllo il sostegno militare dell’Occidente, la Russia stia cercando di stabilire linee rosse e minacciare indirettamente con armi nucleari.

READ  La sconfitta del Partito popolare danese in Danimarca

– E’ una tattica russa. Dice che ne verrà fuori molto, di cui sono assolutamente convinto.