TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un nuovo tipo di antibiotico scoperto da ricercatori svedesi

Un nuovo tipo di antibiotico scoperto da ricercatori svedesi

I ricercatori svedesi hanno contribuito a sviluppare un nuovo promettente tipo di antibiotico. I risultati dello studio sono stati ora pubblicati sulla rivista scientifica PNASÈ stato descritto come un risultato importante e atteso da tempo nella lotta contro la resistenza agli antibiotici.

– È eccitante. È difficile trovare qualcosa di nuovo in questo campo, quindi siamo molto felici di essere arrivati ​​fin qui, dice a Läkemedelsvärlden Anders Karlin, professore presso il Dipartimento di Chimica Farmaceutica dell'Università di Uppsala.

In cima alla lista delle priorità dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

La prevalenza delle Enterobatteriaceae Gram-negative multiresistenti è in aumento e rappresenta un problema crescente. Molti di questi enterobatteri resistenti formano un tipo di enzima chiamato beta-lattamasi o beta-lattamasi a spettro esteso (ESBL).

ESBL è uno Meccanismo di resistenza in alcuni batteri intestinali. Si trova spesso nei batteri Gram-negativi Klebsiella pneumoniae ed Escherichia coli. Questi batteri contengono enzimi in grado di scomporre la penicillina e la cefalosporina. Ciò li rende resistenti alle classi di antibiotici ad ampio spettro attualmente più efficaci.

Picco di batteri produttori di ESBL Elenco OMS degli agenti patogeni per i quali è urgente scoprire e sviluppare nuovi antibiotici. L’Organizzazione Mondiale della Sanità la classifica come una “priorità critica”.

Scoperta di un nuovo tipo di antibiotico

I ricercatori hanno identificato una molecola che inibisce la proteina LpxH, che si trova in molti batteri Gram-negativi nello strato protettivo esterno.

– Lei lo è È un lavoro lungo e difficile arrivare a molecole sufficientemente buone e sicure da poter essere testate in vivo. È il lavoro del miglioramento chimico. Nel nostro caso sono state sintetizzate tra le 300 e le 400 molecole e valutate in diversi esperimenti per arrivare dove siamo oggi, dice Anders Karlin.

READ  È iniziata la campagna vaccinale primaverile contro il Corona virus

– Come molti altri antibiotici, colpisce la struttura della parete cellulare batterica. La cosa importante è che abbiamo trovato qualcosa di nuovo, una nuova proteina bersaglio e una nuova classe chimica.

I ricercatori hanno dimostrato La sostanza ha un effetto contro le infezioni del sangue nei topi causate dai batteri Klebsiella pneumoniae ed Escherichia coli. Questi risultati mostrano un grande potenziale, secondo Anders Karlin.

-Questo è l'inizio del viaggio. Ma se vogliamo inventare un nuovo antibiotico, speriamo che la resistenza non si manifesti così rapidamente come accadrebbe se venissero sviluppati antibiotici simili a quelli già sul mercato.

Da 50 anni non esiste un nuovo tipo di antibiotico

Il progetto ha ricevuto il sostegno della piattaforma internazionale sugli antibiotici Forse e il suo seguito Tamkeen-2.

Enable-2 è formattato da facoltà di Farmacia All'Università di Uppsala.

– È difficile ottenere le risorse e le competenze necessarie per sviluppare nuovi antibiotici. Avere il supporto sia di Enable che di Enable-2 è stato estremamente prezioso e senza questo supporto non saremmo stati in grado di arrivare fin qui”, afferma Anders Karlin.

Cos'era? A partire dagli anni ’70 sono emersi alcuni nuovi antibiotici contro i batteri Gram-negativi.

– Sono passati 50 anni, quindi è interessante trovare qualcosa di nuovo in questo capitolo, dice Anders Karlin.

Ora i ricercatori vogliono Fai il passo successivo e richiedi finanziamenti per sviluppare ulteriormente le loro scoperte verso un candidato farmaco.

– Ci sono ancora molte sfide e molti studi diversi. Se regge fino in fondo, ci vorranno tre o quattro anni per ottenere il farmaco candidato.