TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Twitter si è chiuso in tutta la Nigeria dopo un tweet cancellato

La Nigeria, il paese più popoloso dell’Africa, è in una profonda crisi economica e politica così grave che gli osservatori si chiedono se il gigantesco paese possa reggere il confronto a lungo termine. Nella parte sud-orientale del Paese sono riprese le richieste di indipendenza, a più di 50 anni dalla disastrosa guerra del Biafra.

In un tweet che parlava degli attacchi Contro le stazioni di polizia e altri edifici governativi, mercoledì gli attivisti indipendentisti sono stati minacciati dal presidente del paese Muhammadu Buhari.

“Molti di quelli che si comportano male oggi sono troppo giovani per rendersi conto della devastazione e della perdita di vite che si sono verificate durante la guerra del Biafra. Quelli di noi (…) che hanno combattuto la guerra si prenderanno cura di loro in un modo che capiscono”, Bukhari ha scritto su Twitter.

Tweet cancellato da Twitter Perché ha violato le linee guida del sito. Due giorni dopo, il governo nigeriano ha chiuso Twitter in tutto il paese.

Il governo ha scritto della decisione, annunciata su Twitter, che “il ministro dell’informazione Alhaji Lai Muhammad indica l’uso continuato della piattaforma per attività in grado di minare la presenza comune della Nigeria”.


https://twitter.com/FMICNigeria/status/1400843062641717249?s=20

Solo tre milioni della popolazione del paese di circa 210 milioni usa Twitter, Secondo Datareportal. Ma in Nigeria, molte linee di conflitto corrono tra un quadro di politici che invecchia e una generazione di giovani in crescita esplosiva. L’anno scorso, la megalopoli di Lagos è stata scossa dalle proteste contro la violenza della polizia Twitter ha svolto un ruolo importante nella comunicazione tra i manifestanti.

READ  Michael Winarsky: Putin è contento del vertice

Allo stesso tempo sembra nigeriano Il governo ha un rapporto contraddittorio con il sito. È usato regolarmente per comunicare ed è stato chiaramente insultato su Twitter a metà aprile di quest’anno Ha scelto di aprire il suo ufficio regionale in Ghana invece che in Nigeria.

Il ministro dell’Informazione ha poi accusato i media tradizionali, che secondo lui hanno dipinto un quadro della Nigeria come “un inferno dove nessuno dovrebbe vivere”.

“La Nigeria avrebbe dovuto diventare un hub per Twitter in questa parte dell’Africa”, ha detto Mohamed all’epoca.