TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

TV: Juventus batte l’Inter dopo un dramma

Sabato la Juventus ha affrontato l’Inter, che in Italia si è già assicurata lo scudetto. La Juventus, a sua volta, aveva ancora un posto per giocare in Champions League, e questa sera Dejan Kulusevski ha avuto una chance sin dall’inizio nel big match.

Kulusevsky all’inizio era vigile ed era vicino a dare il vantaggio al Torino. Dopo un colpo di testa del compagno di squadra Federico Chiesa, Kulusevsky ha colpito un tiro, ma ha colpito l’avversario appena fuori l’angolo. Questa è stata la prima opportunità per Hot Goals in un grande incontro.

Pochi minuti dopo, la Juventus avanza nel match.

E Giorgio Chiellini è caduto dopo un duello in area di rigore, poi Cristiano Ronaldo è salito su un calcio di rigore. Il portoghese ha sbagliato prima il rigore, ma poi è tornato sull’1-0. Poco dopo tocca all’Inter prendere il calcio di rigore. Il difensore della Juventus Matthijs de Ligt ha colpito per errore Lautaro Martinez, poi Romelu Lukaku ha messo in rete il calcio di rigore per 1-1.

Sembrava così che il primo tempo della partita si fosse concluso con un pareggio per 1-1, ma poco prima del primo tempo Juan Cuadrado ha segnato un superbo gol in rete per guidare la squadra di casa nel primo tempo. Successivamente, la partita è cambiata ulteriormente nella seconda metà della partita.

Prima il centrocampista della Juventus Rodrigo Bentancur è stato espulso dopo il secondo cartellino giallo, poi l’Inter ha pareggiato all’83’ per il punteggio di 2-2. Sembrava anche il risultato finale, ma all’88’ Cuadrado ha subito fallo in area di rigore, poi si è calmato con un calcio di rigore per 3-2.

READ  La carta del fair play è stata criticata ma non verrà rimossa

Con questo, la Juventus ha ottenuto un’importante vittoria nella ricerca delle partite di Champions League della prossima stagione ed è ora al quarto posto nella Serie A italiana.

Startlefour:

Juve: Szczesny – Danilo, De Ligt, Chiellini, Sandro – Cuadrado, Bentancur, Rabiot, Chiesa – Kulusevsky, Ronaldo.

Inter: Handanovic – Skriniar, De Vrij, Bastogne – Hakimi, Barilla, Brozovic, Eriksen, Perisic – Martinez, Lukaku.