TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

TV: Buffett ha vinto la partita prestigio – Sana ha ridotto MFF con un calcio di rigore nei tempi supplementari

MFF ha apportato tre modifiche alla formazione titolare dopo aver battuto gli Scottish Rangers questa settimana. Entrano Felix Pigmo ed Eric Larsson, il centrocampista Erdal Rakib. L’IFK Gothenburg si è schierato con undici titolari, ad eccezione dell’infortunato Simon Thern. Le nuove acquisizioni di Bernardo Vilar (IFK), Sergio Peña e Ismael Diawara di MFF sono state collocate su seggi separati.

La prima occasione da gol è stata creata dal capitano della FIFA Markus Berg con un tiro al quinto minuto che è andato da una buona distanza fuori, e due minuti dopo la palla è finita nella porta opposta. Oscar Wundts ha effettuato un passaggio molto scarso in casa, che Antonio Colak ha segnato con il portiere Giannis Anestis e ha segnato da un angolo stretto.

Cinque minuti dall’inizio, il MFF ha avuto una tripla occasione con Beijmo e Veljko Birmancevic, quando il terzino destro ha visto il suo obiettivo parato da Anestis da distanza ravvicinata. Dopo un quarto di MFF così forte, Blåvitt ha stupito con un pareggio al 17′: Lacey Nielsen ha trascurato vicino all’area di rigore della sua squadra e Kolbein Sigthorsson ha dato il via e ha concluso la partita. Johan Dahlin ha salvato, ma il ritorno è andato a Marcus Berg, che ha messo la palla in rete.

Dieci minuti dopo il pareggio, Anestis ha proseguito la sua brillante partita quando ha parato un pallone da Birmancevic nella posizione più vicina. Durante la prima mezz’ora, Blåvitt non è riuscito a tenere il passo poiché il MFF è arrivato in attacco ondata dopo ondata di attacco, spesso trascurando la palla in suo possesso.

READ  Johan Eske: È stato come vedere il cagnolino di un fratello

A due minuti dalla fine del primo tempo, il MFF ha avuto un’altra occasione per segnare quando la palla è passata in area di rigore per Beijmo, che non è stato in grado di colpire la palla in porta, prima che Larsson dall’altra parte provasse un tiro aereo che passava sopra Aneste. traversa. Il secondo tempo si apre con nuove occasioni in casa, ma né Permancevic né Anders Kristiansen riescono a segnare in porta.

L’IFK Göteborg avrebbe potuto aggiungere un gol al vantaggio degli ospiti se il suo calcio di punizione fosse stato un po’ più basso. Eric Larsson ha provato a finire la palla, ma da una posizione scomoda ha mandato la palla ai tifosi più lontani. Blåvitt è tornato nelle aree difensive dopo il goal principale ed è stato in grado di stare in piedi correttamente con una linea di difesa a cinque punte. MFF non trova più ovvie occasioni da gol, anche se il tiro dalla distanza di Permanschvik al 79′ sfiora Anas in astuzia.

Il pareggio arriva invece all’86’. Il sostituto Malek Abu Bakari ha raggiunto Alia da un calcio d’angolo e ha infilato la palla in rete attraverso il palo.

Colak ha fatto una buona meta al 90′ di gioco, entrando superbamente dalla sinistra, ma la palla è finita a lato. Invece, l’IFK Gutenberg ha ottenuto un rigore nei tempi supplementari e Tobias Sana ha segnato il goal 2-3 al 99′ della vittoria. Il rigore è arrivato dopo che il saltatore Peter Guargues ha messo dei birilli al petto di Marcus Berg. Tuttavia, non era chiaro se la situazione fosse all’interno o all’esterno dell’area di rigore.

READ  Foto post-incidente di Michaela Meijer, Yannick Tregaro e Gustav Holtgren

MFF perde così l’occasione per lasciare la testa della classifica, mentre Blåvitt resta al nono posto della classifica Allsvenskan. Domenica, Djurgården ha la possibilità di passare in vantaggio.

– Sono nato per tornare dal fallimento. Tutta la mia carriera è stata così. La gente mi ha scoperto, ma quando arriva il momento, mostra che posso stare lì, Sana dice a Discovery+ e continua:

– Amo questa situazione. So da solo che ho fallito molte volte e bruciato molti rigori, ma si applica in situazioni cruciali e in questa stagione l’ho fatto quando necessario.

Sana crede anche che sia stata una “punizione evidente”.

– è chiaro. Ho provato McCann (Marcus Berg) a far entrare la palla per primo ea lasciarla cadere. Abbiamo una variabile con cui abbiamo lavorato. Lo abbassò e prese i bottoni sul petto. Dice che era una punizione ovvia.

Tuttavia, Sana ha avuto difficoltà a rispondere se Berg fosse dentro o fuori l’area di rigore a causa della posizione di rigore.

– Non sono un giudice per dirlo, ma presto a sparare penso che McCann (Marcus Berg) sia dentro. Se faccio un passo indietro, potrebbe essere stato all’esterno, ma per me era all’interno.

Il coach di MFF John D. Thomason sulla posizione di rigore:

– È difficile per tutti sapere se si tratta di una penalità. Fuori c’era un metro e non so chi ha detto che era un rigore. Il guardalinee è rimasto a centrocampo, dopo di che ci vuole buon occhio, come ha detto l’allenatore Discovery +.

Tomasson è scontento della performance di MFF, ma è deluso della sconfitta.

READ  Orebro si è licenziato - Passa al concorrente SHL

Penso che la mia squadra abbia giocato un ottimo calcio oggi. Meritavamo di vincere, ma non abbiamo sfruttato le nostre occasioni. Ecco perché non abbiamo vinto e lo sappiamo tutti. È stata la prima partita che abbiamo perso in casa in 25 partite. Dice nella trasmissione che non va bene perdere e io odio perdere, ma penso che possiamo essere contenti dei nostri sforzi.

spaventare

Malmö FF: Dahlin-Pigmo (sostituito da 77 minuti), Nielsen, Ahmadodzic, Larsson-Innocent, Rakib (77 minuti) – Birgit, Kristiansen (k) (54), Permancevic-Kulak

Sostituzioni: Peña (54′, sostituito 84′), Abobakari, Rex (77′), Guargis (84′)

cartellini rossi: Peter Guargues (96 minuti)

IFK Gutenberg: Anestis-Gallow, Piersmeier, Johansson, Erlingmark, Wendt-Erickson, Svensson, Sana-Berg (K), Siegthorsson (75 minuti)

Modifiche: Sud (75′)

cartellini gialli: Johansson (44 minuti), Ericsson (50 minuti), Wendt (90 minuti)