TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Tuchel era arrabbiato dopo il rigore concesso a Nyberg: “Interpretazione orribile”

Martedì, il Bayern Monaco tedesco ha battuto fuori casa l'Arsenal inglese (2-2), nel primo quarto di finale di Champions League. La partita è stata ricca di eventi e comprendeva diverse decisioni difficili da parte dell'arbitro svedese Glenn Nyberg.

Nei tempi di recupero, Bukayo Saka ha chiesto un calcio di rigore, dopo di che l'allenatore del Bayern Thomas Tuchel ha espresso la sua rabbia per il fatto che al club tedesco non sia stato concesso un calcio di rigore a metà del secondo tempo.

Al 67', Nyberg ha aperto la partita, poi il portiere dell'Arsenal David Raya ha passato la palla al suo collega Gabriel Magalhaes, che era in area di rigore e ha preso la palla con le mani, prima che il gioco riprendesse. Harry Kane e Jamal Musiala hanno reagito contemporaneamente e hanno agitato le mani in campo.

Tuchel ritiene che sia stato un chiaro rigore per il Bayern Monaco.

– L'arbitro ha commesso un grave errore. So che era una situazione pazzesca. “Loro (David Raya) hanno messo giù la palla, (Glenn Nyberg) hanno tirato la palla e il difensore (Gabriel Magalhaes) ha preso la palla con entrambe le mani”, dice Tuchel secondo Amazon Prime e continua:

– Ciò che ci fa arrabbiare è la spiegazione sul campo. Ai nostri giocatori ha detto che è stato un “errore infantile” e che non voleva concedere un rigore nei quarti di finale di Champions League. È una cosa terribile, una spiegazione terribile. “L’errore del bambino”, “l’errore dell’adulto”, qualunque cosa – siamo arrabbiati perché è stata una decisione importante contro di noi.

READ  Every Time è un dramma psicologico scritto da Eric Neva

Harry Kane è sulla stessa strada dopo.

Avremmo dovuto avere un rigore netto quando l'arbitro ha fischiato e il portiere ha passato la palla e Gabriel l'ha raccolta. “È la punizione più chiara che abbia mai visto”, dice, secondo Amazon Prime.

Nello studio della Champions League su TV4 Play, l'esperto Albin Ekdal dà il suo punto di vista sulla situazione.

– Se seguirai le regole e seguirai il regolamento, dovrebbe essere un calcio di punizione indiretto, ma penso che sia liberatorio lasciarlo e continuare a guidare. Allora forse avrei interagito come Kane (Harry) e Musiala (Jamal) per ottenere dei vantaggi, dice Ekdal in studio.

Il Bayern Monaco, che ha attraversato una stagione difficile nel campionato tedesco, ospiterà l'Arsenal la prossima settimana nella partita di ritorno all'Allianz Arena di Monaco.