TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Titoli immobiliari: indicazioni delle autorità fiscali italiane sul trattamento fiscale applicabile | Livelli di Hogan

È disponibile una copia della sentenza Qui.

Articolo 7.2 Titoli

Arte. 7.2 L’Ordine legale n. 34/2019 è stato introdotto per consentire l’acquisto di immobili, beni mobili registrati e società veicolo. Rem Garantire diritti o diritti personali su tali beni e reddito derivato da tali beni.

Problemi nella spiegazione del regime fiscale

Dalla promulgazione dell’art. 7.2 Più di recente, sono emerse numerose questioni esplicative nella struttura dei titoli disciplinati da tali nuove regole. Cioè, c’erano incertezze sul trattamento fiscale applicabile alla SPV RE, le note di supporto sulla proprietà fornite e la normativa fiscale sui trasferimenti e sui documenti applicabile alle transazioni effettuate dalla SPV RE.

Interpretazioni fornite dalla sentenza

Questa sentenza è la prima presa di posizione ufficiale emessa da ITA sulla normativa fiscale applicabile a RE SPV operante ai sensi dell’art. 7.2 e fornisce alcune importanti conferme e spiegazioni.
La fattispecie esaminata nella sentenza riguarda un RE SPV annessa ai fini dell’acquisizione e della riqualificazione di alcuni impianti fotovoltaici e, infine, mediante locazione o alienazione degli stessi. Lo sfondo della sentenza afferma che i mezzi finanziari necessari per l’acquisizione degli impianti fotovoltaici sono mobilitati da RE SPV mediante l’emissione di una sola tipologia di note sottoscritte dalle due banche. L’associazione di strutture, attività, passività, costi e ricavi di RE SPV con la sua attività non sarà registrata nello stato patrimoniale o nel conto economico di RE SPV, ma sarà indicata nelle note esplicative (Nota ausiliaria) Solo.

Le spiegazioni fornite da ITA sulla normativa fiscale applicabile alle RE SPV possono essere riassunte come segue:

A) Imposta sul reddito

Ai fini delle imposte sul reddito, l’ITA ha affermato i principi enunciati nella Circolare n. 8/2003 in materia di titoli di credito (da ultimo confermati dalle Sentenze n. 18 / e del 30 gennaio 2019 e n. 56 / e del 15 febbraio 2019) Lo stesso vale per la struttura delle transazioni in titoli. 7.2. In altre parole, la tassazione in capo a RE SPV sulle eventuali distribuzioni temporanee è dedotta dal disallineamento temporale tra flussi positivi e negativi in ​​relazione al patrimonio immobiliare, e qualsiasi importo derivante da qualsiasi e tutti i crediti specificamente per titoli , ossia obbligazioni dovute a terzi fintanto che i beni sono soggetti alla regola di separazione in capo alla RE SPV. L’imposta sul reddito delle società (IRES) e l’imposta regionale sull’attività di produzione (IRAP) sono disponibili solo se è disponibile un reddito aggiuntivo al termine dei titoli.

READ  Il nuovo bellissimo film d'avventura della Pixar è ora disponibile per lo streaming

b) Regola fiscale di riferimento

Per quanto riguarda il regime fiscale dei titoli, l’IDA ha confermato che ai titoli emessi dalla RE SPV si applica la normativa fiscale imposta con Ordinanza di Assemblea n. 239 (“Ordinanza 239”) del 1 aprile 1996. Pertanto, gli interessi e gli altri redditi per i portatori di obbligazioni sono denominati imposta alternativa del 26% (Imposta alternativa) I residenti non italiani possono ottenere la detrazione fiscale completa in Italia. Infatti, il grado 239 prevede che le imposte alternative non siano applicabili ai pagamenti di interessi effettuati a favore di residenti non italiani (i) risiede in un paese, riconosce il diritto ad un adeguato scambio di informazioni da parte delle autorità fiscali italiane e (ii) soddisfa tutti i requisiti ( es. status di beneficio) e mandato 239 delle Procedure ivi richiamate e delle Condizioni d’Uso applicabili come di volta in volta modificate.

c) Watt

In un’ottica IVA, ITA garantisce che le azioni intraprese da RE SPV per l’acquisizione, la gestione e la riqualificazione del patrimonio immobiliare si qualificano come un’attività complessa di gestione del patrimonio immobiliare, soggetta ad IVA. Conseguentemente, la sentenza ha confermato che tale attività era soggetta alla regola ordinaria IVA prevista dall’art. 633/1972 Ordine presidenziale n. 10 (1) n. 8 e 8-Bis. In particolare, tali attività sono esenti da IVA, salvo che non venga esercitata l’opzione di utilizzare RE SPV IVA. Di conseguenza, RE SPV si riserva il diritto di recuperare l’IVA a monte sostenuta per l’acquisto di beni e servizi relativi al suo funzionamento ai sensi dell’articolo 19 e delle regole generali stabilite dagli articoli cechi. Ordine presidenziale n. 633/1972.

READ  Il centrocampista della nazionale che si qualifica ai Mondiali chiude la sua carriera

d) Modificare la linea

Infine, l’IDA ha chiarito che in relazione al trasferimento delle imposte dovute all’acquisizione di impianti fotovoltaici da parte di RE SPV, le tasse di registro, ipotecarie e catastali devono essere pagate in misura fissa (art. 7.1, comma legge) in materia immobiliare a contratti di locazione finanziaria precedentemente inattivi o risolti Nell’atto di cessione dei beni. Tali circostanze particolari dovrebbero essere documentate in modo esplicito nella delocalizzazione pubblica pertinente. Viceversa, se registrate in altro caso, le imposte ipotecarie e catastali devono essere pagate alla loro normale aliquota.

Questo giudizio indicherà un incentivo a eseguire transazioni in titoli condotte in conformità alla Sezione 7.2. Infatti, la normativa sostanzialmente neutra sull’imposta sul reddito applicabile alle RE SPV integra tali veicoli nella struttura di prova dei fondi di investimento immobiliare ed è probabile che attiri l’interesse degli investitori stranieri, ottenendo così la piena detrazione fiscale sui redditi guadagnati. Il loro investimento nelle specifiche fornite da RE SPV.