TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Splendido oro svedese nella toilette per bambini di Joachim Lindberg

Il 29enne pilota di motoscafi Finspångs è partito bene in finale ed è stato solo in testa per gran parte della finale.

– È stato surreale! Mi sentivo davvero come se fossi in un giro perché non hanno recuperato nulla e ho potuto mantenere un buon ritmo. Quindi ho solo provato a godermi l’intero ultimo chilometro, dice Lindbergh a SVT Sport, e continua:

– e la sensazione quando hai tagliato il traguardo… è stata incredibilmente bella! C’erano così tante emozioni nel corpo in quel momento.

Immaginavi prima della gara che lo avresti portato a casa?

– Certo, cerco di credere in me stesso, ma avevo un obiettivo e un sogno di vincere una medaglia ai Mondiali, perché non l’avevo mai fatto prima. Quindi ci ho pensato prima, che sarebbe stato troppo grande. Ma vincere l’oro… Avevo in mente prima, ma non osavo sperarlo.

Ha avuto problemi con il covid quest’anno

L’oro è stata la prima medaglia di Lindbergh ai Mondiali di singolare. Nel 2019 si è classificato quarto nel ciclo dell’acqua. Da allora è stato messo da parte per un prolungato infortunio al gomito, saltando l’intera stagione 2020 e gran parte del 2021.

“Questa è la prima volta che faccio una gara sprint dal bagno di tre anni fa”, dice.

Anche questa stagione è stata molto rovinata. Ciò è dovuto a problemi di covid. Ha contratto il covid-19 a febbraio e ha avuto quei problemi per diversi mesi e quindi ha saltato diverse competizioni di Coppa del Mondo.

– È stata così dura. All’inizio non pensavo che sarebbe stato così pericoloso. L’ho ottenuto al nostro primo ritiro con la nazionale e ho avuto molte battute d’arresto quando ho iniziato ad allenarmi. Ci è voluto molto tempo prima che potessi conoscere di nuovo il mio corpo. Sono passati quasi tre mesi prima che tornasse alla normalità, dice, e continua:

READ  Bronzo - ottiene ancora più di Ståhl e Pettersson

– Quindi ho dovuto costruire il mio corpo con quello. È stato bello passare del tempo insieme in bagno, che è l’obiettivo più grande.

“Voglio molto”

Joachim Lindbergh ammette che è stato un anno difficile prima di questo WC.

È molto difficile in queste situazioni rimanere sempre motivati. E tu vuoi molto, quindi è stata la cosa più difficile per me iniziare con cautela, per cui do molti consigli. Quindi la sfida più grande era quella mentale, combattere anche quando le cose andavano molto lentamente, dice.

Ma ora hai la tua prima medaglia in acqua: l’oro. Cosa significa per te?

– è enorme! Significa molto, davvero motivazione per andare avanti e lavorare per le competizioni future. Grande divertimento, davvero!

Tra appena due settimane, Lindbergh aspetta il prossimo torneo. Ha poi corso la K2 1000m con Martin Nathel agli Europei di Monaco. Questa sarà la prima volta che il duo gareggerà insieme a livello internazionale.

– Sarebbe molto eccitante, dice.

E adesso hai un po’ di fiducia in più, giusto?

– Sì, naturalmente! Certo, è più facile credere in te stesso. Sei sempre così nervoso prima. È facile guardare tutti gli altri e quali sono i loro risultati e così via. Ma ora ci sei ed è più facile motivarti e credere in te stesso.

ARCHIVIO CANOA: Kernen e Nathell puntano insieme alle Olimpiadi (24 settembre 2021):

Javascript deve essere abilitato per riprodurre il video

DOPO IL SUCCESSO D’ORO – Ora Kernin e Nathel puntano insieme alle Olimpiadi