TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Soldato russo condannato all’ergastolo per crimini di guerra

Il soldato di 21 anni Vadim Shishimarin Ha ammesso di essere stato ucciso Uomo di 62 anni il 28 febbraio a Chupakhivka nella regione di Sumy.

Il soldato stava viaggiando con molti altri in un’auto che avevano rubato dopo che il loro veicolo da combattimento era stato attaccato e durante il viaggio è stato ordinato loro di sparare al cittadino ucraino civile in modo che la loro posizione non fosse rivelata.

Il caso è il primo dei crimini di guerra In un tribunale ucraino dall’inizio dell’invasione russa il 24 febbraio di quest’anno. Secondo il giudice Serhiy Agafonov, il 21enne ha sparato diversi colpi contro l’uomo ucraino con un’arma automatica dopo un “ordine illegale” di un alto ufficiale militare.

“Dato che il crimine commesso è una violazione della pace e della sicurezza, dell’umanità e dell’ordine legale internazionale, la corte non vede alcuna possibilità di condannare Shishimarin a una pena detentiva più breve”, afferma Agafonov.

Vadim Shishimarin durante il processo.

Vadim Shishimarin durante il processo.

Foto: Genia Savelov/AFP

Soldato russo condannato ora in tribunale Chiedo scusa alla vedova di 62 anni.

Il processo è molto simbolico Importante per l’Ucraina, che ha indagato su oltre 10.000 sospetti crimini di guerra dall’invasione russa. Anche la Corte penale internazionale dell’Aia (CPI) sta conducendo indagini preliminari su possibili crimini di guerra sul suolo ucraino. Le indagini sui crimini di guerra in Ucraina sono in corso anche in numerosi altri paesi, tra cui In Svezia.

La Russia ha negato che i civili siano un obiettivo della guerra. Il Cremlino non ha commentato il verdetto contro il 21enne.

Leggi di più:

Soldato russo chiede perdono a una vedova in tribunale

Soldato russo si dichiara colpevole nel primo processo per crimini di guerra

READ  Bert Sundstrom sul viaggio di Putin a Minsk: un gioco