TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Smileklad Svezia ha sconfitto il Kosovo prima di una festa per gli spettatori

La Svezia ha battuto il Kosovo 3-0 3-0 davanti a 45.000 spettatori alla Friends Arena. Emil Forsberg, Alexander Isaac e Robin Quisen sono diventati i marcatori svedesi.

Sabato sera, la Svezia ha giocato la gara di qualificazione ai Mondiali contro la Boiling Friends Arena contro il Kosovo. Una vittoria per la nazionale maschile svedese è stata fondamentale per conquistare la Spagna al vertice della classifica (avendo giocato meno di due partite).

La Svezia è partita forte e ha preso palla direttamente ma non ha creato rischi diretti nei primi 20 minuti di gara. Solo 25 minuti dopo, la Svezia ha preso un calcio di punizione. L’approvazione è andata in mano al Kosovo e dopo diversi minuti di molestie e revisione del VAR, l’arbitro italiano ha segnato il rigore e ha assegnato il rigore alla Svezia. Emil Forsberg è avanzato dagli undici metri e la grande stella non ha avuto problemi a mettere a segno un facile 1-0 in favore della Svezia.

Pochi minuti dopo il gol del vantaggio, la Svezia ha avuto la possibilità di aumentare il proprio vantaggio. Dijan Klusevsky mette il cross dalla destra e Ludwig Augustinson è al posto giusto e manda la palla in angolo.

Tuttavia, non ci sono stati più gol nel primo tempo, che è stato difficile. Nel primo tempo sono stati assegnati cinque cartellini gialli, compresi gli svedesi Marcus Danielson e Albin Ektol. 1-0 dopo 45 minuti.

Nel secondo tempo, la squadra straniera del Kosovo ha iniziato bene. Hanno mandato diversi palloni contro il loro grande attaccante Vedat Muriki e quindi hanno creato qualche pericolo. L’attaccante della Lazio, ad esempio, ha avuto un pallone dentro dopo 57 minuti, ma dopo un netto fuorigioco in situazione di goal, è stato scartato.

READ  Come i viticoltori ingannano i consumatori in nome del vino

Quattro minuti dopo, Alexander Isaac ha deliziato il pubblico svedese. Dopo una performance da solista alquanto incomparabile, il 22enne ha avuto il tempo di fare rete due volte. Ma nella fila successiva, i migliori talenti stupiranno l’intera arena degli amici. Isaac ha colpito un tunnel in un giocatore del Kosovo prima di perforare 2-0 da una lunga distanza. Il gol da sogno di Alexander Isaac ha dato alla Svezia un po’ di tregua dalla partita dopo una buona partenza dal Kosovo.

Isaac è stato trasformato al 75′ in favore di Racine Kaisen. Il nuovo attaccante di riserva ha avuto bisogno di soli quattro minuti per avere un impatto nella partita. Quisen, che oggi compie 28 anni, si è allontanato da due difensori e ha messo la Svezia in un’azione che ha richiesto forza e raffinatezza, 3-0. Questo obiettivo ha commosso sempre di più il pubblico nell’arena degli amici e la sensazione che fosse l’ultimo chiodo nella bara.

Il neonato era vicino a dirigere il suo secondo gol dopo che Victor Clausen ha raggiunto la parte superiore di un angolo e si è diviso verso il Kuwait, che era a 4-0 dal controllo del flex.

Ma la Svezia non avrà più obiettivi. La partita è finita 3-0 con la Svezia. La gioia aggiunta della partita è stata che Magnus Erickson e Victor Kyogares hanno fatto il loro debutto in nazionale nei minuti finali della partita.

Nella prossima partita, la Svezia affronterà la Grecia in una qualificazione ai Mondiali. Si giocherà anche martedì 12 ottobre, alla Friends Arena.

La Svezia è iniziata così:

Robin Olson

READ  I fan della Svezia possono quindi guardare i playoff sul posto

Emil Croft, Marcus Danielson, Joachim Nilsson, Ludwig Augustinson

Victor Clausen, Christopher Olson (uscita ’91), Albin Ektol (uscita ’84), Emil Forsberg (’84)

Dejan Kulusevsky (dal 91), Alexander Isaac (dal 75)

Studio:

Robin Quisen (’75), Jens Gajuste (’84), Matthias Schwanberg (’84), Magnus Erickson (’91), Victor Kyogeras (’91)