TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Skistad ha battuto Svahn e Ribom nello sprint di Coppa del Mondo a Trondheim

Aggiornato 14.52 | Inserito alle 14:00

Trondheim/Stoccolma. Lin Svan era sulla buona strada per la sua prima vittoria in Coppa del Mondo in tre anni.

Ma lo Skistad di Kristin Staffa è scattato verso gli svedesi dopo una grande drammaticità in casa.

– Dobbiamo andare a casa e allenarci prima di andare in bagno, dice Svan.

A Trondheim c’è stata una battaglia drammatica per la vittoria nello sprint. Lyne Svane ed Emma Ribohm sono state le prime a partecipare alla gara, ma la stella norvegese Kristin Staffas Skistad ha coperto una lunga distanza e ha vinto prima di Svane.

– Sarebbe stato bello eliminare gli svedesi dal primo posto. Non potrebbe andare meglio, dice il norvegese.

“un po ‘meno”

Svan, che è arrivato terzo a Östersund lo scorso fine settimana, non vince una Coppa del Mondo dal 31 gennaio 2021 ed era allo stesso tempo felice e deluso.

– Penso ancora di darmi buone condizioni, ma non sono abbastanza bravo in gara, dice Svan e continua:

-Odio essere al secondo posto, ma penso che sto migliorando sempre di più ogni fine settimana. Quando ho visto il traguardo ho pensato: “Non lo lascerò andare adesso, nemmeno una possibilità”. Ma è sorprendentemente brava a scappare. Dobbiamo andare a casa e allenarci prima del bagno.

Ribom ha vinto le prime due gare sprint di Coppa del Mondo, ma si è dovuto accontentare del terzo posto sulle piste della Coppa del Mondo a Trondheim.

– Il posto è stretto lungo la strada. Lin e io abbiamo avuto una bella chiacchierata prima e volevamo andare fino all’ultima collina. Penso che siamo in buona forma, ma siamo rimasti in tre e c’è una ragazza norvegese che entra e fa davvero un buon lavoro. Alza il cappello, dice e continua:

READ  Hampus Falk salta l'allenamento

-Sono un po’ preoccupato perché mi arrenderò (rivolte). Penso che io e Lin pensiamo: “Sarebbe stato divertente se la Svezia avesse vinto oggi”.