TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Sinner guida la carica dell’Italia nella classifica mondiale

Postato su:

Aeroporto di Milano (AFP)

La corsa di Johnny Sinner alla finale del Miami Masters ha acceso la speranza per una nuova era per il tennis maschile italiano, con 10 giocatori che entrano nella Top 100 ATP per la prima volta questa settimana.

Nessun italiano ha raggiunto la finale dell’ATP Masters 1000 in Nord America prima di Chinner, tornato a Miami nel 2017 in semifinale del precedente miglior Fabio Fognini.

Il diciannovenne Sinner è diventato il secondo finalista più giovane di Miami dopo Rafael Nadal nel 2005, classificandosi al 23 ° posto nel mondo questa settimana e il sesto adolescente tra i primi 30 dal 2010.

Sinner è terzo, dietro al numero 10 del mondo Matteo Beretini e al 18 ° Fognini.

Seguono Lorenzo Sonego (34), Stefano Travaglia (69), Salvador Caruso (87), Lorenzo Musetti (90), Gianluca Maker (91), Marco Cechinado (93) e Andreas Seppi (96).

Dopo aver vinto il titolo ATP Challenger a Bergamo e le NextGen ATP Finals a Milano dopo la pausa del 2019, Sinner è avanzato ai quarti di finale del debutto del Roland Crosby nel 2020, vincendo due titoli.

Un italiano finora in classifica è il loro unico vincitore del Grande Slam, Adriano Panata, che ha raggiunto il numero quattro del mondo in carriera nell’agosto 1976 dopo aver vinto gli Open di Francia del 1976.

Solo Francia e Spagna hanno 11 giocatori ciascuno tra i primi 100, ma hanno un’età media molto più alta, mentre cinque in “Assuri” hanno meno di 26 anni e due sono giovani.

Rispetto agli italiani Fognini, 33 anni, e Seppi, 37, gli otto giocatori della Francia sono 30 e sei sopra la Spagna.

READ  Lo scambio di alcol batte un nuovo record: il tappo si rompe

Il 19enne Musetti è il più giovane giocatore nella top 100 ATP, con Berettini 24, Soneko 25, Makar 26, Caruso e Chechinado, 28, e Travaglia, 29.

“E ‘bellissimo, siamo in tanti”, ha detto Soneko mentre si avvicinava ai quarti di finale del torneo ATP di Cagliari giovedì.

“Ci sosteniamo a vicenda. Se qualcuno ottiene buoni risultati, non è un caso che altri lo seguano”.

– “vittorie” –

Questa settimana Sinner si sta allenando per il Monte Carlo Masters, con cinque italiani in gara con i campioni in carica Fognini, Seat Bertini, Sonego e il vincitore della wild card Musetti.

Fognini è caduto giovedì al secondo turno dell’Andalusia Open su terra battuta a Marbella, dove è arrivato secondo.

“C’è una competizione positiva tra tutti noi, e i successi di una persona indicano il successo di un’altra”, ha detto Sonego al quotidiano italiano Cassette Dello Sport.

“Siamo tutti amici, molto vicini, la concorrenza è sana.

“Il movimento italiano continua a crescere e spero che altri giovani arrivino da dietro”.

Ha aggiunto che l’Italia potrebbe sognare di vincere la Coppa Davis una volta nel 1976.

“Speriamo di portarlo presto in Italia.

“Adesso che siamo una buona squadra giovane e con uno dei migliori talenti, Fognini, siamo molto competitivi”.

A Cagliari, Soneko ha sconfitto il francese Gilles Simon 6-4, 6-1 per raggiungere gli ottavi, battendo il britannico Dan Evans 6-1, 1-6, 7-6 (10/8).

“I primi 50 sembrano lontani, ma in realtà non sono così lontani”, ha detto Musetti, che ha salvato quattro match point contro Evans al 32 ° posto.

“Mi sento pronto per giocare a questo livello. Vediamo ora se riesco a vincere il mio primo titolo ATP qui”, ha detto il toscano.

READ  Vecchia rivalità aziendale si sviluppa tra i calciatori di Pontremoli e Soleira Abuana nei villaggi italiani

L’ultimo italiano a vincere il titolo ATP in Italia è stato Filippo Volunteer nell’ottobre 2006 a Palermo.