TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Significativo aumento delle malattie mentali a causa della pandemia di Corona

Le raccomandazioni relative ai compiti a casa, all’apprendimento a distanza e ai contatti sociali limitati, poiché il coronavirus è stato designato come pandemia nel marzo dello scorso anno, hanno influenzato, in varia misura, il modo in cui le persone sono in grado di vivere la propria vita. Molti hanno anche perso il lavoro, la vita o i parenti.

Ciò ha portato a un aumento significativo delle malattie mentali lo scorso anno. È quanto hanno dimostrato i ricercatori dell’Università del Queensland in Australia in un nuovo studio pubblicato sulla rivista bisturi.

Per saperne di più: Ricard, 51 anni, soffre di ansia ogni giorno

Le donne e i giovani sono i più colpiti

Secondo lo studio, 53,2 milioni di persone hanno sofferto di più di depressione e 76,2 milioni di persone in più con ansia che se l’epidemia non si fosse verificata.

“Lo studio mostra la necessità che ora esiste nei paesi del mondo di rafforzare i sistemi di cura della salute mentale, sistemi che prima della pandemia erano già privi di risorse”, ha detto a The Lancet l’autore principale Damien Santomauro.

Secondo lo studio, sono le donne le più colpite dall’epidemia. Secondo Damien Santomauro, alcune spiegazioni per questo sono che le donne hanno spesso meno risparmi e meno sicurezza sul lavoro rispetto agli uomini, e che le donne hanno maggiori responsabilità domestiche e sono più esposte alla violenza domestica.

Anche i giovani sono stati più colpiti, il che si spiega con il fatto che la chiusura delle scuole e l’apprendimento a distanza hanno ridotto i loro contatti sociali e che i giovani hanno maggiori probabilità di rimanere disoccupati in crisi simili.

Per saperne di più: Un giovane su cinque si sente depresso

READ  Significativo aumento del numero di casi di tubercolosi

Gli svedesi sono tra i più colpiti

Lo studio mostra anche che i paesi più colpiti dal coronavirus sono quelli che mostrano i maggiori aumenti di depressione e ansia.

Questo vale anche per la Svezia, nonostante il fatto che le restrizioni qui fossero molto più leggere che in molti altri paesi. Secondo i ricercatori, il numero di casi di depressione e ansia tra gli svedesi è aumentato rispettivamente del 24 e del 23 percento, il che è paragonabile ai paesi vicini Danimarca e Norvegia, dove l’aumento è stato rispettivamente solo del 17 percento e del 16 percento.

Tu o uno dei tuoi parenti vi sentite male? Qui puoi ricevere assistenza:

Mind Suicide Line: Aperta 24 ore su 24, tutti i giorni, telefono 90101 e chat

Telefono dei genitori: giorni feriali alle 10-15 e giovedì alle 19-21, telefono 020-85 20 00

Telefono anziani: giorni feriali al 10-15, telefono 22-22 020

Mente Forum

Diritti dei bambini nella società (BRIS)

– Telefono bambini: tutti i giorni 14-21. Tel 116111

– Telefono adulti – per bambini: giorni feriali 9-12. Telefono 077-150 50 50 (Puoi anche ottenere supporto arabo allo 09 00-48-0774 dal martedì al giovedì)

– Una guida per i leader sportivi: giorni feriali 9-12. Tel 077-440 00 42

sacerdote di turno

Assistenza telefonica, via 112: tutti i giorni, 06-21

Supporto via chat: domenica – giovedì, 20-24.

Amico di turno (Croce Rossa)

Chatta nei giorni feriali dalle 18:00 alle 22:00 e nei fine settimana dalle 14:00 alle 18:00

A richiesta compagno umano

Telefono: 08-702 16 80, tutti i giorni al 21-06

Chat: domenica 21-24

Salva Helpline Domande e risposte per i bambini (anche su dari)

READ  Lo svedese è più sano, grazie all'epidemia

Se la situazione è urgente, chiamare il 112.

Fonte: Karolinska Institutet, Centro nazionale per la ricerca e la prevenzione del suicidio.

Vuoi saperne di più su come il GP lavora con il buon giornalismo? Leggi il nostro Codice Etico Qui.