TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ryu Yong Chol è il Tegnell della Corea del Nord – Ci parla del COVID-19

Ryu Yong-chul è Anders Tegnell dalla Corea del Nord.

Appare ogni giorno alla televisione di stato per riferire sullo stato di Corona nel paese.

Ogni giorno alle 09:30 un funzionario di basso rango è apparso alla televisione nordcoreana per riferire sul caso Corona nel paese, secondo Reuters.

Finora Ryu Yong Chol era relativamente sconosciuto al mondo esterno.

Ma ora sembra essere diventato il volto della battaglia del paese isolato contro la pandemia, forse l’equivalente del paese dell’epidemiologo svedese ormai famoso in tutto il mondo. Anders Tegnell.

Ryu Yong-chul, l’equivalente nordcoreano di Anders Tegnell.

Nessun caso durante la pandemia: ora un milione

Nonostante lo scoppio dell’epidemia da più di due anni Corea del nord Non è stato segnalato un solo caso di corona.

Fino ad ora. La scorsa settimana il Paese ha annunciato la scoperta di un caso di infezione. In connessione con il dittatore del Paese Kim Jong Un ha dichiarato lo stato di emergenza in tutto il Paese.

Una settimana dopo, il Paese ha riferito che erano stati confermati oltre due milioni di casi di coronavirus.

Sembra anche che la Corea del Nord abbia scelto la stessa strategia contro i virus che molti altri paesi avevano fatto in precedenza durante la pandemia.

Ogni settimana vengono pubblicate informazioni dettagliate sulla diffusione del virus e indicazioni su cosa si può fare per ridurre il rischio di infezione. E ogni mattina, il funzionario Ryu Yong Chol ripercorre la situazione dell’infezione nel Paese.

READ  Pompaggio di rifiuti nel patrimonio mondiale: "To Hell"

Lavora presso la sede statale per la prevenzione delle epidemie, un’autorità apparentemente nuova creata per affrontare il coronavirus.

Finora in Corea del Nord sono stati segnalati un totale di 2.241.610 casi e 65 decessi.

Abiti insoliti in TV

Con la sua tuta e gli occhiali con la montatura di corno, Ryo Yong-chul si distingue tra i militari e le persone in uniforme che si vedono comunemente nelle trasmissioni televisive nordcoreane.

La trasmissione quotidiana ricorda in qualche modo le conferenze stampa quotidiane tenute in precedenza in Svezia.

Ryu Yong Chol non accetta domande, ma il suo messaggio è chiaro: stai lontano da te e riduci il rischio di diffusione dell’infezione.

“Dobbiamo lavorare ancora più duramente per controllare e isolare ogni persona infetta per ridurre il rischio di diffusione del virus”, ha detto Ryo Yong-chul nella trasmissione di venerdì.

Ha anche esortato i residenti a “fare attenzione alle scappatoie”.

Immagine dal mio video informativo su come proteggersi dalle infezioni.

sfondo sfocato

Non si sa ancora cosa Ryu Yong Chol possieda qualifiche mediche.

In un rapporto ufficiale del 2017, il direttore generale del ministero della Salute della Corea del Nord, omonimo, ha accusato la Corea del Sud di “pianificare un attacco terroristico biochimico” contro Kim Jong Un.

Un’accusa smentita dalla Corea del Sud.

Non è chiaro se il Direttore Generale del Ministero della Salute sia lo stesso uomo di adesso, con indosso un abito e occhiali cerchiati di corno, che appare tutti i giorni in televisione.

Venerdì nel Paese sono stati segnalati un totale di 2.241.610 casi e 65 decessi.

Il dittatore nordcoreano Kim Jong Un ha dichiarato lo stato di emergenza in tutto il Paese.