TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Russia: un’arma sconosciuta scuote Washington

I misteriosi attacchi potrebbero aver colpito centinaia di americani in posizioni di rilievo.

Ora gli esperti dicono che l’arma che si ritiene sia stata usata esiste già.

Si dice che sia la Russia che la Cina abbiano sviluppato la tecnologia, La guardia scrive.

Malattie che hanno colpito diplomatici, spie, militari e altri dipendenti del governo statunitensi hanno iniziato a manifestarsi presso l’ambasciata degli Stati Uniti all’Avana nel 2016.

Da allora si sono diffusi in tutto il mondo. Si ritiene che centinaia di persone siano rimaste vittime dei misteriosi sintomi.

Casi sono comparsi in Cina, Russia Così come in Europa. Gli sforzi per risolvere il mistero sono aumentati in modo significativo da quando è stato scoperto che i dipendenti sono inspiegabilmente malati anche nell’ultima centrale elettrica negli Stati Uniti e la paura di essere picchiati si sta diffondendo a Washington.

Il mistero descritto come “attacchi sonori”, a causa del forte rumore descritto da molte vittime in relazione all’insorgenza dei sintomi, si pensa sia una forma di radiazione elettromagnetica.

Sono stati identificati diversi paesi

L’amministrazione di Joe Biden, il Congresso e un certo numero di autorità hanno deciso di risolvere il mistero una volta per tutte. Il direttore della CIA Bill Burns riceve rapporti giornalieri che includono testimonianze di presunte vittime.

Gli esperti ritengono che le persone siano state attaccate da potenze straniere. I russi sono stati principalmente identificati come sospetti, ma non sono state fornite prove concrete su chi sia stato chiamato.L’AvanaSindrome, dal nome del luogo in cui è stata scoperta per la prima volta la malattia.

Ora dicono gli esperti per il Guardiano Negli ultimi anni diversi paesi hanno sviluppato armi portatili a microonde che possono causare i sintomi descritti dalle vittime.

READ  Il presidente ucraino Zelensky vuole incontrare Putin a Donbas

Il giornale ha scritto che una società americana ha lavorato su un prototipo di tale arma per la Marina nel 2004. L’arma, nome in codice Medusa, era abbastanza piccola da stare in un’auto e “ostacolare temporaneamente” la vittima “con pochi rischi di morte o permanenti. danno.”

Secondo il Guardian Il progetto è stato sospeso perché le linee guida etiche hanno reso impossibile alle persone condurre esperimenti. Ma secondo i ricercatori che hanno familiarità con il progetto, tali considerazioni non hanno impedito a paesi come la Russia e forse la Cina di sviluppare armi simili.

James Giordano, professore di neuroscienze al Georgetown University Medical Center, ha analizzato la minaccia per conto della leadership militare statunitense.

“Sta cominciando a diventare chiaro che alcune delle ricerche condotte in Unione Sovietica sono state nuovamente svolte dalla Russia e dai suoi alleati”, ha affermato. Anche il Guardiano.

danneggia i tessuti nel cervello

James Giordano afferma che la Cina ha anche condotto una ricerca energetica mirata, una ricerca che potrebbe essere adattata alle armi del tipo che si ritiene abbia colpito gli americani.

Dice che a causa della segretezza non può parlarci dei tipi di armi sviluppate da ciascun paese, ma che utilizzano frequenze a microonde che possono eliminare le funzioni cerebrali della vittima.

“Era molto importante e spaventoso per noi perché mostra una raffinatezza e una raffinatezza in questi strumenti che in precedenza non si pensava funzionassero”, afferma James Giordano. Anche il Guardiano.

Se i nemici degli Stati Uniti riusciranno a fabbricare piccole armi a microonde che utilizzano energia mirata da lontano, potrebbe essere una possibile spiegazione per la “Sindrome dell’Avana”, ha scritto il Guardian.

READ  I paesi dell'Unione europea concordano sui passaporti per i vaccini | Bohusläningen

Secondo James Lane, uno dei massimi esperti sugli effetti biologici dell’energia a microonde, un’arma del genere creerebbe un’onda di pressione termo-elastica che colpirebbe il cervello e danneggerebbe i tessuti molli.

“Puoi sicuramente mettere insieme un tale sistema in due grandi borse che ti danno l’opportunità di riporlo in un camioncino o SUV”, dice. Anche il Guardiano.

Uno dei casi rilevati a Washington riguardava un camioncino. Un dipendente della Casa Bianca è uscito nell’autunno del 2019 con il suo cane nella vicina Arlington, in Virginia Washington DC.

Ronzio nelle orecchie

Deve aver notato un camion parcheggiato lungo la strada. Un uomo è sceso dall’auto e l’ha superata per strada. Il cane ha indicato che qualcosa non andava. Poi sono comparsi i sintomi.

Una voce acuta cominciò a risuonare nelle sue orecchie. Soffriva di forti emicranie e iniziava a pungerle in un lato del viso.

Lev Sadovnik, ex CEO di Waveband, che ha lavorato al progetto della Marina nel 2004, afferma che gli effetti immediati che hanno scoperto nella fase sperimentale dello sviluppo delle armi a microonde sono stati confusione e l’esperienza di sentire i suoni.

Crede che il prototipo di Medusa non fosse abbastanza potente da fare danni duraturi, ma la Russia ha fatto molta strada per capire come le armi a microonde colpiscono le persone.

Sadovik spiega anche che un’arma del genere può essere abbastanza piccola da poter davvero avvicinarsi alla tua vittima.

– È abbastanza ragionevole che tu possa nasconderlo in un’auto o in un camion, ma non funzionerà a distanza. Puoi farlo attraverso un muro se sei, diciamo, in una stanza vicino a un hotel, dice Anche il Guardiano.

READ  La Germania riconosce il genocidio: paga miliardi alla Namibia

Tra i sintomi delle vittime vi erano forti mal di testa, vertigini e problemi di udito. Alcuni hanno sangue dal naso, difficoltà di equilibrio, gonfiore al cervello e lievi danni cerebrali.

Alcune persone colpite da attacchi sospetti si sono ammalate così gravemente da soffrire di emicranie croniche e danni cerebrali.

Secondo una recensione del New York Times Il numero di casi sospetti ha ora raggiunto più di 130 in cinque anni.

Durante la Guerra Fredda, i russi hanno esposto il personale americano alle radiazioni a microonde. Tra il 1953 e il 1976, segnali a microonde a bassa intensità furono inviati a intervalli su varie frequenze per interrompere le comunicazioni radio e intercettare l’ambasciata a Mosca.

Anche allora, gli esperti sospettavano che i diplomatici potessero essere stati compromessi da danni cerebrali e danni all’udito.

Inserito: