TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Robert Rosen parla della sua difficile decisione futura |  Conchiglia

Robert Rosen parla della sua difficile decisione futura | Conchiglia

Roberto Rosen.

Foto: Adam Johansson

Växjö non è riuscito a difendere l'oro dell'SM l'anno scorso.

Foto: Niklas Jönsson / BuildBerron

Il veterano dei Växjö Lakers è rimasto particolarmente colpito dalla partita, che Rögle ha vinto 4-2 e la serie complessivamente 4-0.

Ha giocato un totale di 15 stagioni al Växjö.

Dopo aver vinto l'oro nell'SM l'anno scorso, non è stato in grado di fornire alcuna informazione dopo la partita decisiva, ma alla fine ha scelto di guidare per un altro anno, a differenza del suo compagno di squadra coetaneo per diverse stagioni, Erik Josefsson.

Ora riceve di nuovo la stessa domanda.

– (Lungo silenzio) In realtà non lo so. Ovviamente ora bisogna riflettere seriamente, indipendentemente dal fatto che questa sia l'ultima o meno. Poi tocca a Växjö e Henke decidere come la vedono. Non ho davvero una risposta migliore.

– Ci devo pensare adesso, se ci saranno le stesse sensazioni dell'anno scorso. Poi, dopo alcune settimane, è diventato evidente che non mi sentivo preparato quando ero seduto a casa. Spero che sia così anche quest'anno, in un modo o nell'altro, indipendentemente dal fatto che tu continui a giocare o ti senta finito e non possa permetterti di mantenere i tuoi impegni. “Quindi spero che tutto vada a posto in modo naturale”, dice Rosen.

Com'era il tuo stato emotivo dopo la partita?

– Sarà emozionante. Molte idee cadono in un unico posto. Sia atleticamente che personalmente.

Robert Rosen sulla sua futura decisione

Ha importanza come finirà questa stagione, quando dovrai prendere una decisione sul futuro?

– Beh, certamente non la penso così. In realtà mi è stata fatta la stessa domanda l'anno scorso: se non fosse una buona idea smettere quando vinci l'oro. Poi ho detto la stessa cosa, che non credo che dovresti fissarlo così ciecamente. Dipende se ti senti pronto oppure no. Non vuoi giocare per un anno o due a lungo solo per giocare. “Non vuoi avere la sensazione di arrenderti troppo presto, anche se hai ancora il desiderio o la spinta”, dice Robert Rosen, che ripensa a come si è sentito l'anno scorso e cerca di esprimere a parole come è arrivato attraverso la sua vita. La decisione dopo.

READ  Johann Arning, direttore dell'allevamento di Stall Zet, dopo aver vinto il derby con Francesco Zet

– Poi c'era la sensazione che si stesse avvicinando, che la riunione per l'allenamento estivo si stesse avvicinando. Sentivo che c'era qualcosa di certo nella coesione della squadra e negli sport di squadra. Poi è arrivata la voglia e ho voluto iscrivermi. È stato tutto molto naturale e, come ho detto, spero che accada anche adesso, qualunque cosa accada, dice Robert Rosen.