TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Hanna Gedin

Risposta: L’edilizia sociale è l’ultima cosa che vogliamo nel partito di sinistra

Questo è un articolo di opinione che riflette le opinioni dello scrittore.

L'amministratore delegato del partito Allmännyttan critica il partito della Sinistra per aver voluto abolire un sistema di fornitura di alloggi “che funzioni davvero e contribuisca a far sì che più persone abbiano accesso ad alloggi di qualità”. Ma se c’è una cosa su cui gli studiosi concordano, a destra e a sinistra, è che il sistema attuale non funziona.

L'inventario degli affitti si sta riducendo

C’è una cronica carenza di alloggi in quasi tutte le parti del paese. Gli affitti nelle nuove costruzioni sono così alti che la famiglia media non può permetterseli. L’inventario degli affitti si sta riducendo in percentuale e il tempo di attesa per un noleggio conveniente nelle principali città può essere calcolato in decenni anziché in anni.

L’alternativa è comprare sul mercato. Ci vogliono diciotto anni per mettere da parte un deposito in contanti per comprare una casa a Stoccolma se risparmi 2.000 corone svedesi al mese. A parte il fatto che non tutti possono risparmiare 2.000 SEK al mese, potresti non voler uscire di casa in tempo per il tuo 40esimo compleanno. Esiste un totale accordo sul fatto che il mercato immobiliare non è adatto a persone con redditi bassi e normali – e il dibattito sulla politica immobiliare riguarda come risolvere questo problema.

L’alternativa per la destra è, come al solito, più mercato. Non è sufficiente che tutte le società immobiliari, anche quelle pubbliche, debbano operare a condizioni interamente basate sul mercato, ma devono anche essere pienamente controllate dal mercato;

L’edilizia sociale è una trappola della povertà

Un simile sistema basato sul mercato porterebbe ad affitti incredibilmente alti e, inoltre, nessun paese è stato in grado di gestire l’offerta immobiliare in questo modo. Gruppi numerosi rimarranno senza casa. Per questi gruppi, lo Stato costruisce invece alloggi sovvenzionati per i poveri a basso reddito, chiamati alloggi sociali. Quindi il sistema è per definizione segregato. Per vivere lì devi essere povero. L’esperienza internazionale di riunire tutti i poveri in un unico luogo è terrificante. Le aree sono diventate trappole della povertà a causa della violenza delle bande e delle scuole povere.

READ  Nuovo metodo di prova: le auto elettriche più efficienti sono Tesla Model 3 e BMW i4

Un’altra alternativa è ripristinare la politica dell’edilizia pubblica con enti immobiliari di proprietà pubblica, la cui missione è fornire alloggi a prezzi accessibili a tutti i cittadini. Ciò significa una politica abitativa con forme miste di abitazione, residence, condomini e ville. Non ci sono requisiti di povertà, ma le aree residenziali devono essere a reddito misto e aperte a tutti. Il principio dei costi, che prevaleva prima che fosse abolito dal governo borghese, dovrebbe guidare gli affitti e gli affitti dovrebbero essere negoziati con l'associazione degli inquilini.

L’esperienza internazionale di riunire tutti i poveri in un unico luogo è terrificante.


Tutto ciò è impedito dalle norme UE sugli aiuti di Stato. Il Partito della Sinistra al Parlamento Europeo si batterà duramente per rendere accessibili queste regole. Ai paesi dovrebbe inoltre essere consentito di scegliere il principio del costo per la costruzione di alloggi pubblici, senza requisiti di povertà. L'obiezione secondo cui il senso commerciale non ha fatto salire gli affitti si basa sulla manipolazione delle statistiche.

Le regole dell’UE sono un ostacolo

Citiamo il sito web di Allmännyttan: “Dopo il cambio di governo nel 1991, l'ente pubblico ha perso il suo status finanziario speciale e deve agire alle stesse condizioni delle società immobiliari private”. Pertanto il senso degli affari è arrivato molto prima di tutte le imprese. Se osserviamo l’evoluzione degli affitti nel periodo 1969-2023, è chiaro che gli affitti sono aumentati molto più rapidamente quando è stato introdotto il commercio rispetto al periodo precedente. Oggi gli affitti sono circa il 30% più alti di quanto sarebbero se avessimo mantenuto una politica di edilizia popolare e di pubblica utilità degna di questo nome.

READ  La collaborazione è la via da seguire per Älvsbyföretaget

L’ambizione del Partito della Sinistra è ristabilire lo status economico speciale delle due Germanie ed eliminare gli effetti negativi della riforma fiscale del 1989 che le norme UE lo impediscono, e quindi devono essere modificate, in modo che la gente comune possa avere accesso a prezzi accessibili alloggiamento.

Sfortunatamente, il CEO Allmännyttan ha frainteso la situazione: è la strada giusta che porta all’edilizia sociale, non la nostra. La nostra strada è ripristinare la politica dell’edilizia pubblica. Saremo lieti di discutere con Allmännyttan come farlo nella pratica.

Vedi i post precedenti nella discussione

Abolire tutte le società danneggerebbe gli inquilini svedesi, il Partito della Sinistra

Se cambiassimo le aziende pubbliche in modo che fossero gestite ancora una volta per il bene pubblico senza alcun profitto, ciò cambierebbe radicalmente il mercato degli affitti. Ciò significa trasformare i servizi pubblici in alloggi sociali, scrive Anders Nordstrand, amministratore delegato del servizio pubblico in Svezia.