TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

RF sulla violazione dei dati in Russia: "estremamente provocatoria"

RF sulla violazione dei dati in Russia: “estremamente provocatoria”

La testina RF lo prende molto sul serio Una diffusa violazione dei dati russi Contro la Federazione sportiva svedese, che è stata condotta per conto del servizio di intelligence russo GRU dicembre 2017 – maggio 2018.

D’altra parte, è molto fiducioso che la pubblica accusa e la polizia di sicurezza abbiano preso la decisione di nomina nonostante la chiusura dell’inchiesta iniziale condotta dai servizi di sicurezza negli altri paesi colpiti.

– La vergogna di prenderli e il prezzo che stai pagando in molti modi – da Sochi (Olimpiadi invernali 2014) e oltre – ora si sta gonfiando così tanto che ora devono pensare se ne vale davvero la pena con un tale negativo anche il risultato, afferma Bjorn Erickson.

Tutti gli svedesi Gli atleti che avevano ricevuto informazioni sensibili come cartelle cliniche, ovviamente coperte di segretezza, e che si sono diffuse dopo l’attacco hacker del gruppo Fancy Bears erano attivi a livello d’élite internazionale.

Bjorn Erikson ritiene che la mossa russa si basi sulla giustificazione del caso di doping dello Stato.

L’obiettivo era dire: “Non facciamo qualcosa di diverso da loro”. Poi dice che gli esempi di sostantivi sono importanti.

La RF è stata tutt’altro che sola a subire un attacco informatico diffuso. Diverse organizzazioni sportive nazionali e internazionali sono state vittime di una violazione dei dati russa, inclusa l’agenzia antidoping Wada, che inganna le informazioni mediche di Olivia Schugh. La star del calcio svedese è stata erroneamente definita una droga, qualcosa che ha commentato su se stessa Sportblade 2016.

– Ha detto che era molto triste e spiacevole che le informazioni riservate appaiano in questo modo.

READ  Il nuovo flusso di cassa di MFF: ha guadagnato almeno 170 milioni di dollari

Olivia Chuve era una dei tanti atleti il ​​cui KGB era dipinto di nero.

Foto: Claudio Briciani / TT

Bjorn Erickson è sconvolto In aumento russo.

Penso che molti di coloro che sono stati sottoposti a questa questione siano stati insultati, dice e continua:

I nostri valori sono il gioco puro e riesci a immaginare qualcosa di più distante dal gioco puro?

Come lo segui adesso?

Ovviamente abbiamo fermato tutto questo e abbiamo ricevuto tutto l’aiuto possibile. Non puoi mai promettere che questo non accadrà mai più e faremo del nostro meglio, ma quello che è successo è stato molto provocatorio.

Stiamo ancora vedendo se riusciamo a trovare altri buchi. Oltre a questo, sono grato alla polizia e ai pubblici ministeri per aver scelto di presentare un’indagine preliminare come questa e queste dichiarazioni. Altrimenti, il crimine in un certo senso potrebbe essere stato ripagato. Ora spero e credo che il prezzo per questi azionisti russi sia così alto che non è stato un affare redditizio. Ci sono alcuni cerotti sulle ferite per coloro che hanno ricevuto informazioni mediche.