TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Putin prende a calci i generali in Ucraina

Il Cremlino ritiene che i risultati in Ucraina non siano sufficienti.

Molti capi militari di alto rango vengono ora espulsi dai ranghi.

“Gli ufficiali sono sottoposti a forti pressioni per raggiungere obiettivi irragionevoli”, ha scritto l’istituto di ricerca ISW.

L’esercito russo continua a subire pesanti perdite nella guerra contro di esso Ucraina. L’inizio dell’invasione non è andato come previsto e i continui problemi con la logistica, l’organizzazione e la tecnologia hanno portato a pesanti perdite e rallentato le forze sin dal primo giorno.

I leader di Putin e Mosca non sono contenti delle prestazioni dell’esercito e molti leader di alto rango sono stati estromessi di recente. Istituto per lo studio della guerra Facendo riferimento ai dati del servizio di intelligence ucraino.

Uno di loro è l’ammiraglio della Marina del Mar Nero. Secondo l’agenzia di intelligence, Cremlino Siate così sconvolti dal fatto che i robot ucraini hanno inondato la principale Mosca che il responsabile ammiraglio Igor Osipov e il suo capo di stato maggiore sono stati ora arrestati e imprigionati.

Anche diversi comandanti militari responsabili degli attacchi di terra contro l’Ucraina sono stati rimossi dai loro incarichi a causa delle loro scarse prestazioni.

Tra le altre cose, un tenente anziano della 6a armata russa e della 1a armata di carri armati furono separati. Secondo le informazioni, il comandante del 22° Corpo d’armata è stato dimesso.

Vladimir Putin e il ministro della Difesa Sergei Shoigu con l’ammiraglio Nikolai Yevminov, 2020.

“Pressione estrema e obiettivi irragionevoli”

Secondo ISW, i leader militari russi sul campo sono sottoposti a forti pressioni dall’alto per ottenere il successo nella guerra. Credono che sia improbabile che le richieste della leadership del Cremlino riguardo all’esercito vengano soddisfatte.

READ  I kieviani celebrano la Pasqua ortodossa all'ombra della guerra

ISW ritiene che il fatto che ora licenzino e sostituiscano molti generali non farà differenze significative per l’esercito russo, anzi.

“È improbabile che le epurazioni dei leader militari russi migliorino la capacità di combattimento della Russia. Perché è probabile che le alternative siano meno esperte e sottoposte a forti pressioni per raggiungere gli obiettivi irragionevoli fissati dal Cremlino”, ha scritto ISW in un aggiornamento dello stato.

Inserito: