TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Professore scettico sui consigli di viaggio dell’OMS

La raccomandazione dell’OMS di martedì copre anche le persone con malattie multiple.

“Le persone malate o a rischio di ammalarsi gravemente e morire di COVID-19, comprese le persone di età superiore ai 60 anni o con malattie multiple (come malattie cardiache, cancro, diabete) dovrebbero essere incoraggiate ad annullare il viaggio”, il mondo Organizzazione sanitaria ha scritto in Consigli per il viaggio Rivolto ai governi del mondo.

L’OMS ha anche scritto che si aspetta che i casi di oomicron vengano rilevati in un numero crescente di paesi a seguito dell’intensificazione delle autorità nazionali nel tracciare e sequenziare le infezioni. Allo stesso tempo, l’Organizzazione Mondiale della Sanità sta consigliando ai paesi di tutto il mondo di non chiudere i confini per fermare l’infezione.

“Un divieto generale di viaggio non impedirà la diffusione internazionale e costituirà un pesante fardello sulla vita e sui mezzi di sussistenza delle persone. Inoltre, potrebbe avere un impatto negativo sugli sforzi per la salute globale durante una pandemia, scoraggiando i paesi dal riportare e condividere dati epidemiologici e di sequenziamento”, ha scritto l’OMS. . .

“Troppo presto”

Tuttavia, i viaggiatori dovrebbero essere consapevoli dei sintomi di COVID-19, farsi vaccinare e seguire le raccomandazioni indipendentemente dal fatto che siano stati vaccinati o meno, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Ali Mirazimi, professore di virologia clinica al Karolinska Institutet, lo descrive come una misura precauzionale, ma è dubbio che avrà alcun effetto.

– Al momento la base di conoscenza è completamente carente e non sappiamo molto di omikron, dice a TT e continua:

– La domanda è se è necessario prima di tutto o se ha qualche effetto – non possono costringere nessuno a non viaggiare.

READ  3 casi su 4 di Omikron danesi vaccinati due volte: "raramente si ammalano gravemente"

offerta di lavoro

Mirazimi sottolinea che anche i più giovani possono essere colpiti duramente e descrive uno scenario in cui un 55enne andrebbe in Germania e lo darebbe a casa a un 60enne.

– Sarebbe una procedura strana. A volte penso che tu voglia dimostrare di essere energico. fare cose. Senza pensarci un po’. Spontaneamente, penso che questo non abbia più alcun effetto, dice.

non riesco a smettere

Alla domanda se sia già troppo tardi per impedire che il virus si diffonda nel mondo, Ali Mirazimi ha affermato che lo schema si ripete dalle varianti precedenti, che scopriamo quando si sono già diffuse.

– È un mondo globalizzato. Le persone viaggiano, non possiamo fermarlo, quindi il virus si trasmette. Le misure importanti ora sono i test, la ricerca di persone, il monitoraggio delle infezioni e la diffusione di tali risorse piuttosto che chiudere i confini e impedire alle persone di spostarsi.

L’agenzia di sanità pubblica svedese sta ricevendo TT che non commenterà i consigli di viaggio dell’OMS martedì sera.

Il ricercatore virologico Ali Mirazimi. Galleria fotografica. Foto: Henrik Montgomery / TT

Fatti: Lo sappiamo su Omicron

La variante del virus sars-cov2, scoperta per la prima volta in Sudafrica, è stata nominata omikron dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). È anche chiamato B.1.1.529.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità classifica gli omicroni come una variabile preoccupante, il punteggio più alto della scala.

La variante è stata scoperta di recente e c’è una mancanza di conoscenza al riguardo. Tuttavia, omicron ha diverse mutazioni che potrebbero portare a vaccini che forniscono meno protezione. Anche lesioni precedenti possono fornire una protezione minore contro di essa.

È anche possibile che l’effetto di alcuni farmaci possa essere influenzato, in base agli anticorpi.

Fonte: Agenzia svedese per la sanità pubblica