TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Più di 100 paesi si sono impegnati al Summit sul clima a fermare la deforestazione

Tra i paesi che hanno promesso di firmare il documento c’è il Brasile, che molti hanno accusato di saccheggiare vaste aree dell’Amazzonia, scrive l’agenzia di stampa. Reuters.

La promessa è arrivata Summit sul clima il primo giorno di Glasgow. I paesi hanno promesso di stanziare l’equivalente di 160 miliardi di corone svedesi in fondi pubblici e privati ​​per proteggere le aree forestali a rischio. Gran parte del denaro andrà ai paesi in via di sviluppo per ripristinare le terre già devastate, prevenire gli incendi e sostenere le popolazioni indigene che vivono nelle aree.

Più di 100 paesi hanno circa l’85% delle foreste mondiali all’interno dei loro confini.

Primo Ministro del Regno Unito Boris Johnson, che ospita l’incontro, ha dichiarato in un commento che l’accordo è una “pietra miliare per la protezione e il ripristino delle foreste del mondo”.

“Avremo l’opportunità di porre fine alla lunga storia dell’umanità come conquistatrice della natura e diventarne invece la custode”, ha detto Johnson in relazione all’annuncio dell’annuncio.

Non tutti sono ugualmente ottimisti:

– È una buona notizia Ora c’è un impegno politico per fermare la deforestazione da molti paesi, afferma il professor Simon Lewis, esperto di clima e foreste presso l’University College di Londra. notizie della BBC.

Lewis aggiunge anche:

– Ma lo scienziato è stato qui prima, e ha fatto riferimento a una dichiarazione simile firmata a New York nel 2014 che non ha avuto alcun effetto sulla devastazione.

La BBC afferma che la dichiarazione si impegna a un’effettiva deforestazione, ma non affronta la questione del motivo per cui le foreste vengono abbattute, non da ultimo in Brasile. Spesso il motivo è che le aree vengono invece utilizzate per l’allevamento di animali che vengono poi utilizzati per la produzione di carne. Carne molto richiesta in tutto il mondo.

READ  La Germania riconosce il genocidio: paga miliardi alla Namibia

Le foreste sono importanti per assorbire le emissioni di anidride carbonica e si stima che si occupino di circa il 30% di tutte queste emissioni.