TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Phil Foden è stato aggredito con la sua famiglia – sua madre è stata picchiata: “Sconvolta”

Phil Foden ha giocato l’intera partita quando il Manchester City ha perso 2-3 in casa contro il Tottenham sabato.

Più tardi in serata, il 21enne ha partecipato a un altro importante evento sportivo della città, vale a dire come spettatore durante l’incontro di boxe tra Kell Brook e Amir Khan all’AO Arena.

Lì, la star del City e la sua famiglia sono stati molestati.

Poi per puro abuso.

Una clip di Foden, la sua ragazza e sua madre è ora condivisa sui social media. I tre stavano andando al loro ostello quando un gruppo di uomini ha iniziato a hackerare Foden e a urlare parole sessuali diverse rivolte alla star del calcio.

Alla fine, la madre di Foden ha scelto di taggarsi. Hanno preso d’assalto la locanda e sono scoppiati disordini.

Dopo che la madre ha spinto uno degli uomini, ha risposto con un pugno in faccia – e tutto è stato girato in un film.

La madre della star della città è stata picchiata

Un film a cui ha partecipato il Manchester City.

Il video mostra anche lo stesso Foden che entra nella rivolta dopo aver colpito la madre. Un uomo della compagnia di Foden ha preso un estintore e lo ha puntato contro i colpevoli prima di lasciare la scena.

Il club della Premier League inglese, in un comunicato, ha espresso il proprio sostegno al giocatore e alla sua famiglia e ha condannato l’accaduto.

“Siamo a conoscenza del video che circola sui social media. Un video che mostra Phil Foden e la sua famiglia che vengono molestati e maltrattati”, Scrive il Manchester City.

Continua il comunicato stampa:

READ  Zlatan Ibrahimovic è tornato quando ha vinto il Milan

“Siamo scioccati e inorriditi dalla violenza e dagli abusi di un membro della famiglia Phil. Continueremo a fornire tutto il supporto e l’assistenza a Phil e alla sua famiglia”.

Secondo la polizia di Manchester BBC Non ha ricevuto alcuna segnalazione, ma ora sta indagando sull’aggressione dopo aver condiviso il materiale video.


TV: Il gol da sogno del portiere nell’ultimo secondo